ROSSI, IL TERZINO CON LICENZA DI… OFFENDERE

L’INTERVISTA. Ventuno anni, esterno basso mancino, cresciuto nel Cesena e l’anno scorso titolare a Foligno in Prima Divisione. Ecco chi è, che cosa pensa e dove vuole arrivare uno dei nuovi under 21 spallini.

Giovanni dopo il benvenuto di rito qui a Ferrara, che per i prossimi nove mesi almeno sarà la tua seconda casa, entriamo subito nel vivo. Che giocatore sei?
“Ho ventuno anni, sono nato a Bagno di Romagna dove vivo tuttora e sono di professione un terzino sinistro. Ho fatto tutta la trafila nel settore giovanile cesenate sempre da numero tre e ci sono rimasto per ben nove anni fino ad arrivare in prima squadra dove sono riuscito ad esordire con mister Bisoli nel 2008 grazie al quale riuscimmo a vincere il campionato e salire in B. Anche se ho giocato appena sette incontri in quell stagione devo molto a lui come allenatore e come persona, mi ha aiutato tantissimo a forgiarmi come uomo e come calciatore”.

Per te si contano due campionati Primavera con la maglia del cavalluccio. Da quella squadra sono usciti giocatori che tuttora calcano campi importanti tra i professionisti.
“Un anno ho giocato con mister Lorenzo e un anno con mister Fusi e ad entrambi devo moltissimo sotto tutti i punti di vista. La mia crescita è merito loro, mi hanno disciplinato tatticamente e insegnato davvero tanto a livello umano. Con me c’erano i vari Tonozzi, Villar Rodriguez e Ravaglia stesso che ritroverò qui a Ferrara tra pochi giorni. Un ottimo gruppo e una bella squadra”.

 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0

©2017 LoSpallino.com Ars et Labor · Direttore responsabile: Alessandro Orlandin
Testata giornalistica online - Autorizzazione del Tribunale di Ferrara n.10 del 4/10/2010 · Per contatti: [email protected]
Credits: OBST | creative works