DOPPIETTA DI LAURENTI E GOL DI MARCONI NEL TEST DEL GIOVEDI’. A FOLIGNO I DIFFIDATI CAPECCHI, PAMBIANCHI, FORTUNATO E ARMA NON PARTIRANNO TRA I TITOLARI. ZAMBONI GIOCHERA’. QUALCHE DUBBIO A CENTROCAMPO, DAVANTI CI SARA’ MARCONI

GIovedì tradizionale oggi al Centro di via Copparo. Solito anche il menu del giorno per il gruppo biancazzurro che ha ricevuto la visita di un gruppo di ragazzi della Curva Ovest che ha voluto manifestare il proprio sostegno in vista dell’ultimo appuntamento “regolare” del campionato in quel di Foligno. Ancora a parte Alessandro Vecchi che ha una leggera distorsione alla caviglia e Marchini, problemi ai flessori e sempre lavoro riabilitativo per Mendy. I giocatori spallini hanno svolto la solita parte di lavoro atletico agli ordini di “The Hummer” Salvatori e poi mister Vecchi ha fatto disputare alcune mini partitelle a campo ridotto prima della consueta partitella di metà settimana. Da segnalare una doppietta di Laurenti e un gol di Marconi che domenica giocherà titolare vista la diffida di Arma. A proposito dell’ultimo impegno contro il Foligno come avevamo anticipato lunedì saranno diversi i cambi di formazione dovuti alle diffide che, lo ricordiamo, si azzereranno dalla prima dei playout però in caso di ammonizioni comminate ai diffidati in terra umbra gli stessi dovrebbero poi saltare la prima dei playout. Ecco perché Capecchi, Pambianchi, Arma, Giovanni Rossi e probabilmente Fortunato non giocheranno negli undici di partenza. A Foligno, dunque, debutterà tra i pali Costantino mentre la difesa a quattro sarà composta, da destra a sinistra, da Ghiringhelli, Beduschi, Zamboni e Canzian. Confermatissimo davanti alla retroguardia Bedin visto lo stato di forma eccellente e solita posizione ai lati anche per Agnelli e Castiglia ma qui si giocano una maglia anche Migliorini e Paolo Rossi, anch’egli in buona forma. Gli esterni saranno invece Cosner e Laurenti con Marconi centravanti. Per la panchina oltre a Capecchi dovrebbero esserci Vecchi, se recupererà, due tra Agnelli, Castiglia, Migliorini e Paolo Rossi, Piras, Taraschi e Arma.

0