RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI ANCHE PER IL PAVIA. CAPOGROSSO VERSO IL RECUPERO. IL CAMPIONCINO FALCO: NON PARTIAMO BATTUTI, CONTERA’ LA FREDDEZZA NEL GESTIRE LE GARE

di Luca Calvi

«Per come era la nostra classifica all’andata, raggiungere i playout è stato un mezzo miracolo».
Pippo Falco, vera sorpresa del campionato, è pronto a trascinare il Pavia anche nella doppia sfida contro la Spal, decisiva per la permanenza in Prima divisione. Il fantasista di proprietà del Lecce ha sfornato prestazioni eccellenti, e in molti lo danno come sicuro protagonista del calcio di alto livello nei prossimi anni.
«Se si pensa alle gare con Avellino e Tritium, un po’ di rammarico c’è. Ma siamo comunque contenti e fiduciosi».

Il talento di Falco è esploso soprattutto con l’arrivo di Giorgio Roselli sulla panchina azzurra.
«Giocare più accentrato e con libertà di svariare mi facilita: è quello il mio ruolo. A Pavia mi sarebbe piaciuto arrivare almeno a dieci gol (si è fermato a 8, ndr), non ci sono riuscito un po’ per demeriti miei, un po’ per sfortuna. Peccato per il rigore sbagliato ad Avellino».

Ora la concentrazione massima è sulla Spal.
«Hanno il vantaggio di poter fare anche due pareggi e di giocare la seconda gara in casa, ma sarà importante la capacità di saper gestire le gare, e la tenuta fisica con il caldo (ma le previsioni danno pioggia al Fortunati per domenica, ndr)».

Oggi pomeriggio intanto la squadra è tornata ad allenarsi dopo due giorni di riposo conseguenti alla doppia amichevole disputata sabato scorso contro Naviglio Trezzano e Derthona. Lavoro a parte per Rodriguez (ma l’attaccante sarà disponibile solo dalla prossima stagione), mentre Capogrosso, infortunatosi al setto nasale due settimane fa, dovrebbe recuperare in extremis per l’andata dei playout di domenica. Domani doppia seduta di allenamento in via Alzaia. Roselli ha in testa la formazione per domenica, ma come al solito sarà decisiva l’ultima rifinitura di sabato per sciogliere ogni riserva. Quel che è certo è che in attacco giocheranno Pippo Falco e Alessandro Cesca, visto che Mattia Marchi, che era diffidato, si è fatto ingenuamente ammonire a Foggia nell’ultima di campionato. Cesca, tra l’altro, è l’attaccante che ha deciso Pavia-Spal della stagione regolare (1-0 al 90’).
La società intanto ha comunicato i prezzi per la gara con la Spal di domenica (comprensivi di diritti di prevendita): tribuna azzurra 22 euro, tribuna rossa 33, tribuna verde 16,50. Costi invariati quindi rispetto al solito, ad eccezione delle curve, il cui prezzo è fissato in 13 euro. Sarà possibile acquistare i tagliandi sul circuito bookingshow, al Bar Lanterna di Pavia o alla biglietteria dello stadio sabato (dalle ore 14,30 alle 18,30) e domenica (dalle 10 alle 17,15). I tifosi della Spal dovranno essere in possesso della tessera del tifoso.

0