SABATO TUTTI IN CAMPO CON LA DRIBBLING PER RICORDARE MASSIMO MACI MALAGUTI: IL CAMPO DI PIAZZALE CAMICIE ROSSE PORTERA’ IL SUO NOME

Se ne è andato prematuramente poco meno di quattro mesi fa, Massimo “Maci” Malaguti (http://www.lospallino.com/varie/item/4084), grande tifoso spallino, noto contradaiolo di Santo Spirito e sportivo conosciutissimo a Ferrara per il suo impegno di allenatore nel calcio giovanile. Sabato 15 giugno tanta gente si riunirà per onorarne la memoria, in quello che la società Audax Dribbling e gli amici di Massimo hanno intitolato come “Maci Day”: l’appuntamento è alle 14.30 al campo dell’Audax, in piazzale Camicie Rosse a Ferrara per una giornata all’insegna del… sorriso, come hanno scritto gli amici nella breve nota pubblicata su Facebook per pubblicizzare l’evento. Perché se è vero che Maci non c’è più, è anche vero che il suo ricordo passa attraverso il suo sorriso e alla sua capacità di coinvolgere le persone con estrema semplicità.
Il programma della giornata prevede alle 14.45 una partita amichevole tra due formazioni composte da ex giocatori allenati da Maci, mentre in porzioni di campo più piccole si esibiranno i ragazzi tesserati attualmente per l’Audax Dribbling. Al termine della gara sarà scoperta la targa che intitolerà il campo sportivo proprio a Maci. Successivamente, attorno alle 17.45 esibizione del Gruppo Musici-Sbandieratori Under del Rione Santo Spirito. Saranno presenti i contradaioli del rione gialloverde ed il Presidente dell’Ente Palio di Ferrara, Giambaldo Perugini. Come hanno scritto gli organizzatori: “Obbligo di intervenire indossando… un sorriso”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0