Il ringraziamento della Pallacanestro Ferrara alla Cestistica Argenta e al Nuovo Basket estense: cinque i giovani aggregati

Nel gruppo biancoazzurro che agli ordini di coach Furlani e del preparatore Bonati sta concludendo la seconda settimana di preparazione precampionato, un ruolo importante lo stanno svolgendo anche i cinque giovani aggregati. Si tratta di Gianluca Bottoni, Francesco Cesari, Alex Magnani e Lorenzo Spinosa della società Cestistica Argenta, e di Matteo Ghirelli del Nuovo Basket Estense di Santa Maria Maddalena, che con il loro impegno contribuiscono a tenere sempre alta l’intensità degli allenamenti.

“La Pallacanestro Ferrara – recita il comunicato della società biancazzurra – desidera ringraziare Giampaolo Magnani, presidente della Cestistica Argenta, e Stefano Viaro, presidente del Nuovo Basket Estense, per la disponibilità dimostrata. I cinque giovani prospetti potranno far parte del roster della Mobyt 2013/14 oltre a disputare i campionati Under19 e Serie D con Argenta proprio grazie alla collaborazione con le due società del territorio; collaborazione pensata nell’ottica di una crescita complessiva del movimento basket ferrarese”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0