Il mercato chiude i battenti. Monza: colpaccio Sinigaglia. Il Bellaria si regala Perini e Cesca, molto attive Cuneo, Pergolettese e Real Vicenza

Si è chiusa la sessione estiva del calciomercato: il Monza piazza il colpo Sinigaglia, mentre il Bellaria dopo l’ottimo pari a sorpresa con il più quotato Mantova si premia con l’acquisto dell’ex attaccante di Pavia e Carpi Alessandro Cesca. Dopo le quattro puntate dedicate alla presentazione delle avversarie della S.P.A.L. riepiloghiamo gli ultimi giorni di mercato delle società del Girone A di Seconda Divisione.

LE BIG- A Mantova non sono contentissimi del punto ottenuto contro il Bellaria assemblato nell’ultimo mese. Dopo i colpi dell’ex Chievo Luciano e giocatori di categoria superiore come Gilioli i virgiliani si aspettavano di partire col botto. Il mercato si chiude con lo scambio di comproprietà con il San Marino. All’ombra del Titano va Guarco, mentre in biancorosso approda l’attaccante Luca Rivi (’94).
L’Alessandria di Notaristefano – che ha perso per infortunio il centravanti Ferrari – prova a rimpiazzarlo con una vecchia conoscenza spallina: a far compagnia a Rantier arriva Michele Marconi (’89), in prestito dall’Unione Venezia (20 presenze e un gol nell’ultima stagione, alla Spal nel 2011-12 con una rete in 17 partite si era ritagliato uno spazio in coppa).
Il Monza trova l’affare last minute con l’acquisto di Davide Sinigaglia (’81). Per l’ex Primavera dell’Inter, in A con l’Atalanta e in B con Ternana, Arezzo e Cesena si tratta di un ritorno in Brianza (al Monza nel 2002-2003 in C2 con 13 reti in 29 presenze). Poi i brianzoli pescano all’estero: dall’Inghilterra arriva il difensore, ma può giocare anche esterno, Myles Anderson (’90), proveniente dall’Exeter City, squadra militante nella Football League 2, trascorsi anche all’Aberdeen in Scozia e nel Blackburn Rovers. Ad Anderson si aggiungono altri due elementi di Terra d’Albione: l’attaccante Alex Fisher (‘90) e il centrocampista Fergus Bell (‘91), entrambi provenienti dalla squadra di Seconda Divisione belga K.S.K. Heist. In difesa è arrivato Rubin dal Sud Tirol.

OUTSIDER- La prima giornata di campionato ha confermato la sensazione che Pergolettese e Real Vicenza possono giocare il ruolo di sorprese del torneo. A Crema sfuma una coppia gol sulla carta potenzialmente devastante. Lascia la comitiva l’ex bomber dell’Empoli Coralli (andrà in D al Gozzano) e la dirigenza gialloblù tessera l’attaccante brasiliano Jeda Capucho Neves (’79) nell’ultima stagione al Lecce, ma con un grande bagaglio di esperienza in serie A e B con le maglie di Vicenza, Cagliari, Crotone, Rimini, Novara e Lecce. Alessio Tacchinardi potrà contare anche sul centrocampista Filippo Sambugaro (‘84), ex Pergocrema, Piacenza e Cremonese. Mentre si è cercato con insistenza l’ex capitano della Cremonese Giovanni Fietta. Sfumato anche lo scambio con il Teramo: l’attaccante Madiotto per il difensore Giannetti. A Vicenza, sponda Real, dal Pisa è giunto l’attaccante Luca Strizzolo (classe 1992) che ha collezionato con la maglia dei nerazzurri 23 presenze e 1 rete nell’ultima stagione e mezza per poi passare in prestito al Treviso, dove è sceso in campo in 13 occasioni segnando 1 gol. Dalla Sampdoria in prestito l’attaccante Magrassi (’93) che ha disputato dieci partite con la maglia del Portogruaro.

LE ALTRE VENETE- Mercato iniziato in sordina per il Bassano Virtus con molte trattative concluse nelle ultime settimane. Ceduti il giovane Slongo alla Sacilese e risolto consensualmente il contratto con l’ex portiere del Poggibonsi Rosiglioni, il Bassano ha ingaggiato Daniel Semenzato (’87) ex Lecce e Como, in B con Cittadella e Frosinone. Arriva in prestito il centrocampista Elia Cortesi (’92), nell’ultima stagione ha collezionato 16 presenza con il Carpi che ha centrato la promozione in serie B. Tra i pali al posto di Rosiglioni ci sarà Gian Maria Rossi (’86), ex Andria. In difesa è arrivato nell’ultimo giorno di mercato il centrale Carlo Pelagatti (’89), nelle ultime stagioni con la maglia del San Marino, allenato da mister Petrone nella sua esperienza all’ombra del Titano. In prestito dal Chievo arriva il centrocampista centrale Fondi (’89), per lui 21 presenze nel Pisa in Prima Divisione nell’ultima stagione.
Per la ripescata Virtus Vecomp Verona si segnala l’arrivo del portiere Alberto Paleari (’92), ex Tritium e confermato l’arrivo dell’attaccante ex Sambonifacese Matteo Scapini. Per l’ambizioso Delta Porto Tolle nessun movimento di rilievo dopo essersi ben organizzato nelle fasi iniziali del calciomercato.

IN PROVINCIA GRANDA- L’A.C. Cuneo si rinforza con elementi di categoria superiore. Ingaggiato l’esterno destro classe 1989 Matteo D’Alessandro che negli ultimi anni ha giocato due campionati in Prima Divisione con la Reggiana per poi disputare le ultime due stagioni da protagonista in Serie B con la Reggina. In avanti è giunta la punta Claudio Corsetti (’86) nell’ultimo triennio al Sorrento. Per il Bra ci sono due giovani dal Torino in prestito: il mediano Boubakary Diarra (’93) e l’attaccante Fumana (’94).

LE ROMAGNOLE- Il Santarcangelo degli ex spallini Rossi opera movimenti che riguardano i giovani nelle ultime fasi del mercato. Arriva il figlio d’arte Dimitri Bisoli (’94) che può giocare sia da difensore che da centrocampista centrale e nell’ultima stagione ha collezionato 15 presenze con il Prato. In entrata raggiunto l’accordo anche con l’ex Pro Patria Simone Dell’Acqua (‘89). Ceduti i due giovani promettenti attaccanti del club clementino l’anno scorso mandati a metter minuti nelle gambe in Eccellenza: l’attaccante della Nuova Guinea Gaston Camara passa all’Inter a titolo definitivo. Per Soumah Alhassane invece c’è la Juventus.
Il Bellaria che ha pareggiato all’esordio contro una big come il Mantova nelle ultime settimane ha completato l’organico. Dal Carpi, nel quale ha giocato negli ultimi quattro anni, è arrivato il centrocampista Marco Perini (’85), tra i pali giungono in riviera: l’ex Brescia Caroppo e il giovane Guerci (’93) in prestito dal Carpi. Nelle ultime ore di calciomercato il ds Califano ha chiuso per Ciuffetti (’94) in prestito dal Parma, Capogrosso dal Siena e Di Stefano (’90) dal Celano. Arrivano anche il difensore centrale Oliveira Jefferson Alves (’90) lo scorso anno a Venezia, ma di proprietà dell’Udinese e il colpo regalato a mister Pepe: Alessandro Cesca (’80), ex Carpi, dal Pavia.
Il Forlì si è mosso bene in avvio di mercato e chiude con il mediano 26enne Christian Jidayi (in B con il Cesena) in prestito dal Novara, che lo scorso anno ha giocato con il Valle d’Aosta. In Romagna non si segnalano movimenti per il Rimini di Osio che conferma qualche elemento aggregato inizialmente in prova.

LE ALTRE- I nerazzurri del Renate chiudono il mercato con un paio di acquisti: il difensore Ruggero Riva (’90) dalla Tritium e l’attaccante Castellani (’92) di proprietà dell’Empoli. In Sardegna la Torres, dopo aver cercato Migani del San Marino ha chiuso con l’estremo difensore Faraon (’85) del Catanzaro ed ex Taranto. Poi sono arrivati il centrocampista Stirati (’93) dal Gubbio e l’esterno offensivo Filippini (ex Como e Cremonese). Il Castiglione di mister Ciulli ha raggiunto l’accordo con l’Inter per l’arrivo in comproprietà del difensore Giovanni Zaro (’94) e dal Lumezzane in prestito è arrivato il centrocampista Sevieri (’91).
In attesa di qualche ritocco che inevitabilmente verrà scelto dalla lunghissima lista dei calciatori rimasti senza squadra l’appuntamento con il calciomercato è rimandato alla prossima sessione invernale.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0