Per capitan Ferri si chiude un incubo: può tornare a giocare dopo l’infortunio

Michele Ferri ha ottenuto il via libera definitivo per la ripresa dell’attività agonistica, dopo il terribile infortunio rimediato lo scorso 25 maggio a San Severo, in occasione della gara 3 di playout di DNA. Il capitano della Mobyt era stato colpito violentemente al volto dall’avversario Andrea Iannilli durante un’azione di gioco e aveva riportato una complicata frattura a uno zigomo. Nello specifico il referto medico parlava di “frattura a più frammenti scomposta dell’osso zigomatico sinistro con infossamento dell’arco e interruzione, con spostamento dei frammenti, della parete laterale e anteriore del seno mascellare e della parete laterale e inferiore dell’orbita omolaterale”. L’infortunio aveva destato parecchio scalpore anche a livello nazionale proprio per le enormi conseguenze a carico del giocatore. Oggi, a oltre tre mesi di distanza Ferri è stato visitato dal professor Luigi Clauser dell’Istituto di Chirurgia Maxillo-Facciale dell’Università di Ferrara ed è stato autorizzato a scendere regolarmente in campo. “Da parte mia – ha detto il capitano – c’è piena gratitudine nei confronti dell’equipe medica che mi ha curato. Desidero inoltre ringraziare tutti coloro che mi sono stati vicino in questi mesi e naturalmente la Società, che mi ha dato fiducia e ha atteso la mia piena guarigione”.

Il video dell’impatto tra Ferri e Iannilli dello scorso 25 maggio
[youtube]http://youtu.be/LMboVyJJVow[/youtube]

 

 

 

 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0