Sulla questione Palasport prove tecniche di dialogo, presto un tavolo di confronto

Dopo la provocazione ora arriva il momento del dialogo. Per ora il PalaMIT2B riapre a tutte le società previste dagli accordi (Kaos, Bonfiglioli e 4Torri Volley). Dopo il duro comunicato del 2 settembre firmato da Fabio Bulgarelli (il testo si può trovare qui http://is.gd/wcDMvW) e la risposta, non certo tenera, dell’assessore allo sport Masieri (qui le sue parole http://is.gd/ZmqJ00) sembra essere giunto il momento di una schiarita. Ad annunciare i propositi comuni di distensione e confronto è lo stesso presidente della Mobyt con un breve comunicato. Di seguito le considerazioni di Bulgarelli.

“A una settimana dalla mia precedente eclatante decisione – quella di chiudere il Palasport all’attività sportiva quotidiana ad eccezione della sola Mobyt al fine di limitare i costi di gestione – sono lieto di poter registrare alcune importanti risposte a diversi livelli. Dopo le mie esternazioni, fatte con toni e modi che in genere non mi appartengono, ho ricevuto alcune critiche, in parte condivisibili. Quella forma forse eccessiva era però necessaria per mettere all’attenzione di tutte le parti in causa un problema concreto e oggettivo; e non mi riferisco a mere richieste di sovvenzione economica, ma alla necessità di prendersi cura di impianti che appartengono alla collettività. Oggi proprio quei toni hanno prodotto l’apertura di un tavolo di confronto con le altre Società coinvolte e con l’Amministrazione Comunale, che auspico possa portare alla soluzione definitiva del problema.
Sono stato contattato dalla politica, ho trovato sensibilità da parte del Comune, in particolare gli Assessorati allo Sport e ai Lavori Pubblici, e ho ricevuto la disponibilità delle altre Società che svolgono attività sportiva al PalaMIT2B a supportare eventualmente Pallacanestro Ferrara nella copertura dei costi. Una presa di coscienza collettiva che credo possa fare solo il bene del nostro movimento. Una presa di coscienza che mi auguro possa consentire di raggiungere un importante traguardo: quello di garantire a tutti i ferraresi la manutenzione del Palasport, oltre che dello Stadio Paolo Mazza e del Centro di via Copparo, rendendo le strutture idonee e sicure come non erano state nelle precedenti gestioni. In virtù di questa ritrovata sinergia comune, della disponibilità a studiare strategie congiunte d’intervento per risolvere definitivamente la situazione, e per non danneggiare alcuna Società nello svolgimento dell’attività sportiva, ho quindi deciso di soprassedere dal provvedimento paventato sette giorni or sono”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0