Domenica amichevole al PalaMIT2B contro Pistoia. Sarà possibile abbonarsi nel pre-partita

I biancazzurri preparano la quarta uscita stagionale del precampionato: domenica al PalaMIT2B alle 18.30 la Mobyt affronterà Pistoia, squadra neopromossa in serie A. Oltre che per vedere i progressi sul campo di Ferri e compagni l’occasione sarà utile anche per tastare il polso alla tifoseria ferrarese, a soli cinque giorni dal lancio della campagna abbonamenti. Prima della gara infatti i giocatori di coach Furlani sfileranno sul parquet del palazzo per la presentazione in stile campionato con la voce dello speaker ufficiale Michele De Palo. Per i tifosi ci sarà anche la possibilità di sottoscrivere l’abbonamento direttamente al PalaMIT2B nell’immediato pre-partita: “Si tratta di un ulteriore sforzo fatto dalla segreteria della Pallacanestro Ferrara – fa sapere la società – per venire incontro ai tanti tifosi che hanno difficoltà durante i giorni feriali. In questo modo, in un colpo solo, i vecchi abbonati potranno confermare il proprio posto sugli spalti per l’intera stagione 2013/14 e tifare Mobyt in un’amichevole di lusso”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0