Per i biancazzurri un esordio choc: i ragazzi di Pedriali travolti 6-0 dalla Reggiana

REGGIANA-S.P.A.L. 6-0 (2-0)

REGGIANA (442): Simonati; Crepaldi, Magnani, Bulai, Scappi; Melis (dal 3’s.t. Gepi) , Casolari, Magri, Scielpo; Carretto (dal 25’s.t. Ascari), Varetto (dal 5’s.t. Piccinini). A disp.: Voltolini, Zannini, Nechetti, Parmigiani. All.: Balugani.
S.P.A.L. (442): Anselmi; Nava, Saletti, Buttini, Tidon (dal 5’s.t. Coatti); Guerriero, Atzori (dal 25’s.t. Cavallini), Tomanin, Macagno; Vaccari, Righini (dal 9’s.t. Fini).  A disp.: Ruscigno, Mastella, Siciliano, Nalesso.  All.: Pedriali.
ARBITRO: Lenza di Modena
MARCATORI: 14’ p.t., 7’s.t. Carretto (R), 42’ p.t. Scielpo (R), 4’ s.t. Varetto (R), 36’s.t., 44’s.t.  Magri (R).
AMMONITI:Fini (S)
ESPULSO: al 76’ Gepi (R) per fallo di reazione.

REGGIO EMILIA – Va alla Reggiana di Balugani il set della prima giornata del campionato Berretti. Troppo brutta la S.P.A.L. di Massimo Pedriali per essere vera, lasciando di fatto con l’amaro in bocca lo stesso tecnico deluso e amareggiato non solo per il risultato, ma soprattutto per la mancata capacità di reazione della sua squadra. I biancazzurri si presentano al cospetto dei granata con una formazione molto giovane: tra i pali Anselmi è del ’97, i più esperti sono Tomanin e Vaccari classe 1995. Dalla parte opposta c’è una Reggiana che appare da subito sul piano fisico meglio strutturata per un campionato Berretti con giocatori del ’94 e del ’95. Pedriali convinto alla vigilia di aver svolto un buon lavoro nel corso della settimana ha qualche perplessità su qualche amnesia difensiva mostrata dai suoi ragazzi durante il precampionato.I biancazzurri scendono in campo con un atteggiamento nient’affatto timoroso, ma vengono colpiti da Carretto che si trova da solo in area libero di deviare alle spalle di Anselmi un cross dalla destra. La Spal fa vedere qualcosa di buono nella fase centrale del primo tempo, ma nei minuti finali subisce il raddoppio. Cambio di gioco reggiano che coglie impreparata la retroguardia biancazzurra e Scielpo batte Anselmi in uscita con un pallonetto.

In avvio di ripresa la S.P.A.L. sbanda. In contropiede i granata superano la retroguardia ospite con Anselmi che prova l’uscita disperata, ma Varetto grazie ad una deviazione elude la sorveglianza dei difensori corsi a coprire l’avanzata dell’estremo difensore. Il poker lo serve ancora Carretto che di testa scavalca Anselmi fuori dai pali. Gli spallini si limitano a subire. Nel finale è Magri a siglare una doppietta prima ribadendo in rete una corta respinta di Anselmi, poi risolvendo una mischia in area.

A fine gara Pedriali è particolarmente mesto: “E’ un brutto inizio. La Reggiana è una squadra esperta, noi giovani, acerbi e inesperti, fisicamente ancora bambini. Ma questo non deve essere un alibi. Questo è un campionato alle soglie del professionismo occorre un atteggiamento diverso. Pessimo inizio, davvero, non ho parole. Sono anche un po’ deluso. Ho visto poco carattere. Questo è un campionato pieno di insidie, c’è da lavorare e crescere più in fretta possibile. Si può perdere due o tre a zero, ma non prendere sei gol, alcuni evitabilissimi e con azioni di facile lettura. Abbiamo preso gol su palle lunghe o inattive che si possono leggere in chiave tattica in maniera diversa. Abbiamo ripetuto errori in difesa già visti nel precampionato. Dobbiamo dimenticare in fretta questa partita e metterci una pietra sopra, poi da lunedì occorre rimettersi a lavoro”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0