Giornata da incubo per Fantoni. Cozzolino e Landi le anime dei biancazzurri

MENEGATTI 6 – Tanta sfortuna sul primo gol subito per l’estremo difensore biancazzurro che durante il resto della gara svolge sufficientemente i compiti di ordinaria amministrazione prima di dover raccogliere, incolpevolmente, il pallone dal sacco a due minuti dalla fine.

SILVESTRI 5 – Decisamente meglio da difensore centrale, viene spesso sovrastato da Iocolano manifestando difficoltà di posizionamento e di reattività. Da rivedere.

BUSCAROLI 5.5 – Prima da titolare per il difensore romagnolo che sventa diversi pericoli di testa ma si trova spesso e volentieri in ritardo per via, con tutta probabilità, della sua condizione fisica ancora deficitaria. Nel finale è spedito da Rossi nell’area di rigore avversaria per cercare di sfruttare i suoi centimetri, senza fortuna.

D’ORSI 5.5 – Berrettoni e Pietribiasi lo impensieriscono per tutta la durata del match e lui, assieme ai suoi compagni, non riesce ad alzare un muro difensivo adeguato.

FANTONI 4.5 – La vera delusione di giornata. Il terzino sinistro biancazzurro vive un vero e proprio pomeriggio di terrore. Surclassato in fase difensiva da Furlan e impreciso quando deve calciare il pallone in avanti. Viene superato con una facilità estrema dall’esterno giallorosso nell’occasione del gol decisivo dei veneti.

LAZZARI 6 – Uno dei pochi vivaci per tutto l’incontro. La squadra si appoggia a lui e si affida alla sua velocità nel primo tempo per provare a scardinare la difesa del Bassano.Viene ammonito nel finale per simulazione. Prova quantomeno incoraggiante. Il suo tuffo in area porta alle proteste che valgono il rosso a Varricchio.

CAPELLUPO 6 – Prova a mettere ordine in mezzo al campo, ma è più impreciso del solito. Ci mette, ad ogni modo, grinta e volontà. Nel primo tempo viene colpito duro da Cenetti in un contrasto a metà campo e a quindici minuti dal termine viene sostituito da Braiati.

(BRAIATI) 6 – Pochi minuti in campo nel finale quando il match è ancora fermo sul punteggio di parità. E’ l’ultimo a mollare quando colpisce a trenta secondi dal triplice fischio finale la traversa con un fortissimo tiro dal limite dell’area. Sfortunato.

LANDI 6.5 – In ombra nella prima frazione di gioco. Nella ripresa il giovane Andrea esce dal guscio e abbina colpi di qualità a inserimenti fulminei che impensieriscono più di una volta la difesa del Bassano.

DI QUINZIO 5.5 – Dura poco più di un’ora la gara dell’esterno milanese che si dimostra meno incisivo del solito. A livello tattico può far poco visto che le poche azioni offensive della sua squadra si sviluppano solo sul binario opposto al suo. Ha il demerito di non aiutare il suo compagno Fantoni in fase difensiva.

(PANDIANI) 5.5 – Entra con il compito di incidere maggiormente in fase offensiva ma come il suo collega di reparto crea poco. Solamente una punizione calciata a lato senza impensierire Lombardi.

VARRICCHIO 5.5 – Il bilancio finale è negativo per il bomber biancazzurro. Vero, segna il gol del momentaneo 1-1 ma è avulso dal gioco per quasi tutto l’incontro e nel finale si fa sventolare in faccia un cartellino rosso dal direttore di gara. Sull’azione seguente alla sua espulsione la S.P.A.L. subisce il gol della sconfitta. Non ci sarà a Meda nel recupero di Mercoledì contro il Renate.

COZZOLINO 6.5 – Partita di sostanza e di cuore quella dell’attaccante campano. Preso un po’ di mira dal pubblico locale, si tappa le orecchie e fa uscire la grinta che lo contraddistingue lottando su ogni pallone e impensierisce da solo tutta la retroguardia giallorossa. Propizia con un’azione caparbia delle sue il gol di Varricchio che deve solo mettere in rete il pallone.

(PERSONE’) S.V – Entra a cinque minuti dal termine, troppo poco per essere giudicato. A Meda, con tutta probabilità, vedrà una maglia da titolare vista la squalifica di capitan Varricchio.

ROSSI 5.5 – Mette in campo la formazione che tutti si aspettano, guida la sua squadra con una grinta incredibile per tutti i novanta minuti ma, forse, avrebbe potuto inventare qualche soluzione tattica in più per arginare le continue scorribande dei veneti sulle fasce e per imbrigliare un Berrettoni scatenato. Finora molto sfortunato nei finali di gara.


BASSANO VIRTUS:
Lombardi 6; Toninelli 6,5, Palegatti 6,5, Bizzotto 7, Stevanin 5,5(dal 40’s.t. Cortesi s.v.); Furlan 7,5, Cenetti 5,5 (dal 14’ s.t. Fondi 6), Bortoli 6, Iocolano 6 (dal 21’ s.t. Semenzato 7); Pietribiasi 6,5, Berrettoni 7,5. All.: Petrone 7.

 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0