Il giudice sportivo presenta il conto per il dopo-Bassano: due turni a Varricchio, tre a D’Orsi

Come ampiamente previsto l’epilogo della partita contro il Bassano ha lasciato strascichi sul fronte disciplinare: il giudice sportivo ha punito severamente la SPAL, sancendo due giornate di squalifiche per il capitano Massimiliano Varricchio (“per atto di violenza verso un avversario a gioco fermo”) e ben tre turni di stop a Raffaele D’Orsi “perché al termine della gara uscendo dal terreno di gioco affiancava un assistente arbitrale e gli rivolgeva reiterate frasi offensive”. L’espulsione di D’Orsi a partita già terminata costituisce motivo di controversia, visto che l’episodio in questione si è svolto nel tunnel che collega il campo agli spogliatoi. Il difensore campano si è difeso affermando che le sue esternazioni non erano rivolte all’assistente. Possibile che la società possa considerare l’ipotesi di un ricorso vista la pesantezza della sanzione.
Per quanto riguarda il Renate, avversario di mercoledì, non ci sarà il centrocampista Luciano Gualdi, anche lui espulso domenica e squalificato per due turni.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0