Coach Furlani annota i progressi di gioco e aspetta Benfatto: Spero torni presto da allenarsi

Dopo la vittoria casalinga nell’amichevole con Imola, abbiamo fatto il punto con coach Adriano Furlani.

Coach, cosa è migliorato dalle ultime amichevoli?
“Sicuramente abbiamo acquistato maggior fluidità nelle situazioni offensive. Siamo alla ricerca delle spaziature, come squadra tendiamo a giocare molto perimetralmente.”

Si sono visti Jennings e Andreaus chiamare e ricevere palla con insistenza in post-basso, è una scelta dettata dall’avversario o un impronta che si vuole dare alla squadra?
“Noi vogliamo giocare internamente, e non solo sul perimetro dell’area. Tutte le volte che c’è un mismatch voglio che si lotti per andarlo a sfruttare. Soprattutto quando Andreaus viene marcato da un piccolo cerchiamo di mandarlo con le spalle a canestro. Anche Jennings è un giocatore che per diventare più incisivo dovrà sfruttare maggiormente le situazioni di post-basso.”

Avete preso un piccolo break all’inizio del terzo quarto, cosa non è andato?
“Siamo partiti con la vecchia abitudine di giocare perimetralmente, abbiamo sbagliato tre tiri dalla distanza, mentalmente ci siamo un po’ sfaldati, loro ci hanno fatto un po’ di difesa a zona, lì abbiamo perso tatticamente il filo del discorso… poi è stato anche merito degli avversari.”

Dopo Pistoia Spizzichini è ritornato in quintetto…
“Spizzichini è partito titolare nella prima, e poi anche a Venezia, a Imola non c’era. Nell’ultima con Pistoia ho fatto partire Infanti perché Pistoia è la sua ex-squadra e volevo vedere emotivamente come reagiva. Per quel che mi riguarda Spizzichini è un giocatore a pieno titolo da quintetto.”

Cosa cambierà col ritarno di Benfatto?
“Cambierà che abbiamo un lungo in più nelle rotazioni, Casadei potrà giocare da ala grande, e soprattutto ritroveremo la capacità di andare dentro con un giocatore che negli ultimi anni ha fatto sempre molto bene.”

Tra quanto tornerà in gruppo?
“Doveva essere con noi già questa settimana, sono molto amareggiato perché non è ancora rientrato e so anche quanto dispiaccia a lui il fatto di non poter lavorare col gruppo. E soprattutto noi che adesso stiamo cercando degli equilibri e delle spaziature con un quintetto atipico, con due ali grandi. Quando arriverà Benfa dovremmo riciclarci ancora. Adesso ci stiamo provando con Pipitone che deve ancora acquisire molta esperienza.”

La sorpresa della serata sembra essere Andreaus che ha giocato un delle sue migliori amichevoli, cosa ne pensa della sua prestazione?
“Andreaus fino ad adesso secondo me aveva giocato sottotono, aldilà delle bombe che ha messo e dei punti che ha fatto è un giocatore che può giocare sia da uno sia da quattro. Penso che possa fare un ulteriore salto di qualità in difesa, dove non ha ancora la reattività necessaria per giocare contro i piccoli avversari.”

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0