I biancazzurri pescano il Venezia nel secondo turno a eliminazione diretta: in campo il 2 ottobre

La Lega Pro ha reso noto il calendario relativo al primo turno a eliminazione diretta della Coppa Italia di categoria. Le 24 società vincenti ottengono la qualifica al secondo turno. La SPAL se la vedrà con l’Unione Venezia in quella che si annuncia come una sfida di livello, visto che i lagunari militano in Prima Divisione. Di seguito il tabellone completo: le gare del secondo turno si giocheranno il 23 ottobre.

PRIMO TURNO – mercoledì 2 ottobre 2013

  • Pro Vercelli-Lumezzane VS vincente di Pro Patria-Feralpisalò
  • Monza-Albinoleffe VS vincente di Sudtirol-Renate
  • Vicenza-Real Vicenza VS vincente di Delta Porto Tolle-Mantova
  • S.P.A.L.-Unione Venezia VS vincente di Cremonese-Bassano Virtus
  • Cuneo-Savona VS vincente di Pisa-Reggiana
  • Carrarese-Pontedera VS vincente di Viareggio-Virtus Entella
  • Grosseto-Gavorrano VS vincente di Ascoli-Rimini
  • Perugia-Castel Rigone VS vincente di Gubbio-Santarcangelo
  • Frosinone-Torres VS vincente di Aprilia-L’Aquila
  • Teramo-Benevento VS vincente di Ischia Isolaverde –Nocerina
  • Barletta-Paganese VS vincente di Lecce-Foggia
  • Salernitana-Messina VS vincente di Melfi-Catanzaro

NOTA: Nel primo e secondo turno della Prima Fase Finale ad eliminazione diretta con gare di sola andata, ottiene la qualifica al turno successivo la squadra che ha segnato il maggior numero di reti. Risultando pari il numero di reti segnate, le squadre devono disputare due tempi supplementari della durata di 15 minuti ciascuno. Perdurando la parità anche al termine dei due tempi supplementari, l’arbitro provvede a far battere i calci di rigore.

 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0