Pierobon primatista di longevità: a 44 anni è il più anziano di sempre tra i professionisti

Dalla serie A prende il via la nostra consueta panoramica settimanale sulle prestazioni degli ex giocatori e allenatori della Spal sulla base dei voti degli inviati sui campi della Gazzetta dello Sport. Il Genoa di Manfredini vince il derby della Lanterna 3-0 sulla Sampdoria: voto 6.5 al difensore. Chievo sconfitto 3-0 all’Olimpico dalla Lazio: panchina per Squizzi e 6 a Pellissier in campo da inizio del secondo tempo. Cinque a Cacia nell’attacco del Verona che supera 2-0 il Sassuolo. Il Milan impatta 2-2 a Torino nel recupero: voto 5 al mister dei rossoneri Allegri.

In serie B l’Empoli vince 2-0 sul campo del Carpi. Nei toscani non c’è Castiglia mentre sulla panchina degli emiliani è 5.5 il voto per mister Vecchi. 6 per Nordi nel 4-0 che il Trapani rifila alla Reggina. Ghiringhelli sempre titolare nella Juve Stabia che impatta 2-2 in casa contro il Siena: voto 6 per il difensore. 5.5 per Manfredini nel Modena che cade 1-0 sul campo del Bari. 1-0 del Lanciano all’Avellino: non c’è Fofana negli abruzzesi; 5.5 a Schiavon e panchina per D’Angelo nella formazione irpina. Nell’anticipo il Palermo supera 2-1 il Cesena: nei romagnoli 6.5 è il voto per Succi. Panchina per Pierobon nel Cittadella che pareggia 0-0 in casa contro il Latina. Tuttavia per il portiere si tratta di una convocazione storica: è il giocatore più anziano ad aver mai preso parte a un incontro professionistico in Italia, con i suoi 44 anni e 2 mesi.

In Prima Divisione girone A il Vicenza batte 2-0 la Carrarese: 6 per Ravaglia nella porta dei veneti. L’Alto Adige surclassa 4-0 il Pavia: vede il match dalla panchina nei padroni di casa Tonozzi. 6 a Bracaletti nella Feralpi Salò che cede in casa 3-0 contro il Lumezzane. Nell’anticipo 2-2 tra Albinoleffe e Cremonese ma c’è un ricorso degli ospiti per la presenza di un giocatore squalificato tra i padroni di casa: in ogni modo Beduschi nei bergamaschi aveva assistito alla partita dalla panchina.
Nel girone B ancora a segno Arma (Pisa) ed è un gol molto pesante che vale la vittoria in casa dell’Aquila. 7 il voto per la punta. Negli abruzzesi 6 per Zaffagnini. 5.5 per Melara nel Lecce che crolla 4-1 sul campo di Benevento. Segna ancora Ginestra nella Salernitana: 1-1 finale a Gubbio con voto 7 alla punta. 6 a Colomba, titolare nell’Ascoli che vince 1-0 a Pagani.

In Seconda Divisione girone A a segno Izzillo nel Bellaria che pareggia 1-1 sul campo del Castiglione. Voto 6.5 al fantasista. Rete anche per Cabeccia ma la sua Torres perde 3-2 in casa contro il Forlì. 6.5 per il difensore e 6 per Cortellini nella squadra sarda; tra i romagnoli rete di Evangelisti che poi è espulso nel secondo tempo, voto 6 per il centrocampista. Continua a deludere il Mantova sconfitto in casa dalla Virtus Vecomp Verona: voto 5 per Fortunato e 5.5 per Vecchi subentrato a gara in corso nei padroni di casa. 6.5 per Cosner negli ospiti. 3-1 della Pergolettese al Real Vicenza: negli ospiti non c’è Moro. 7 a Berrettoni nel Bassano che batte in extremis la Spal. Il Monza supera 2-1 l’Alessandria: nei padroni di casa panca per Teodorani; 6 a mister Notaristefano e a Marconi entrato a metà ripresa nei grigi. 6 a Giovanni Rossi e 5 a Paolo Rossi nel Santarcangelo che pareggia 1-1 in casa contro il Rimini. Lauricella vede dalla panchina l’1-1 tra Renate e Cuneo. 6.5 a Laurenti nel Porto Tolle che vince 3-0 sul campo di Bra. Panca per Fiorini nei polesani.
Nel girone B 6 per Rocchi nel Martina che supera 3-0 l’Aprilia; 5.5 per Corsi tra gli ospiti. 6.5 a Di Vicino con la sua Normanna che supera 4-1 il Castel Rigone. 6 a Kolawole Agodirin all’esordio con la Casertana sconfitta 2-0 dal Gavorrano. Il Foggia è sconfitto 2-0 in casa dalla Vigor Lamezia: 5 a Pambianchi, 6 ad Agnelli e a Licata nella formazione pugliese.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0