Sono 19 i convocati per la sfida contro la Torres: squalificati D’Orsi e Varricchio, ancora fermi Falcier e Montorsi

Di seguito riportiamo il comunicato della Società biancazzurra.

Per la gara di domenica 22 settembre alle ore 15 allo Stadio “Paolo Mazza” di Ferrara contro la Torres, mister Leonardo Rossi conferma in blocco i 19 convocati inseriti nella lista per la trasferta di mercoledì a Meda contro il Renate. Nel gruppo biancazzurro, confermata la presenza dell’attaccante Manuel Personè, recuperato dopo il pestone all’alluce rimediato proprio nella partita contro i nerazzurri. Rimarrà aggregato alla squadra anche Diego Vita, nonostante non sia ancora pienamente recuperato dalla contrattura. Squalificati il centrale difensivo Raffaele D’Orsi (seconda gara delle tre da scontare) e il capitano Massimiliano Varricchio (ultima giornata di squalifica). Assenti per infortunio Nicola Falcier e Matteo Montorsi. Ecco la lista dei convocati per l´incontro con la formazione sarda.
Portieri: Coletta e Menegatti.
Difensori: Buscaroli, Cenerini, Fantoni, Paloni, Panizzi Rosseti, Silvestri. Centrocampisti:
Banzato, Braiati, Capellupo, Di Quinzio, Landi, Lazzari, Pandiani, Vita.
Attaccanti: Cozzolino e Personè.
Indisponibili: Falcier e Montorsi.
Squalificati: D´Orsi e Varricchio.
Diffidati: nessuno.

Per quanto riguarda la Torres i sardi arriveranno a Ferrara in formazione tipo e con il solo Angelilli in diffida. Tra i rossoblù ricordiamo che militano gli ex biancazzurri Marco Cabeccia, oggi capitano dei torresi e Roberto Cortellini.

LA PROBABILE FORMAZIONE DELLA SPAL (442): Menegatti; Rosseti, Fantoni, Capellupo, Buscaroli, Silvestri, Lazzari, Landi, Personè, Cozzolino, Di Quinzio. A disp.: Coletta, Paloni, Panizzi, Cenerini, Braiati, Banzato, Pandiani. All.: L. Rossi.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0