Prova generale convincente contro Ravenna, ottimo rientro di Benfatto con 14 punti a referto

Mobyt promossa nell’ultimo test precampionato contro l’Acmar Ravenna dell’ex Charlie Foiera: davanti a circa 150 spettatori i biancazzurri si sono imposti 84-67. All’apertura del primo quarto di gioco, i biancazzurri partono fortissimo con un paio di azioni di Jennings e Mays (da segnalare l’ottima prova sia offensiva sia difensiva di entrambi) che regalano alla Mobyt il vantaggio di 6 punti, dopo 4 minuti giocati. La squadra di casa continua a macinare azioni importanti: anche se il tiro dalla lunga distanza fatica ad entrare, ci pensano le azioni in arresto e tiro di capitan Ferri prima e Casadei poi a far guadagnare vantaggio ai ragazzi di coach Furlani, che quest’oggi, complice anche il ritorno sul parquet di Benfatto, sembrano avere più lucidità rispetto ad altre occasioni, mantenendo buone spaziature negli schemi d’attacco e chiudendo l’area in difesa, generando di conseguenza facili contropiedi. Proprio su uno di questi condotto da Mays e concluso a canestro da Casadei, si chiude la prima frazione di gioco, con il punteggio di 23-12 Mobyt.

Il secondo quarto si apre con tante difficoltà a contenere i lunghi romagnoli a rimbalzo d’attacco, soprattutto con Benfatto fuori dal campo, che permette alla squadra ospite di passare in vantaggio (come sempre in queste amichevoli il punteggio viene resettato ogni quarto). Tanti falli vengono fischiati in questa frazione, gli arbitri quest’oggi sono stati davvero molto fiscali, penalizzando alcune azioni di attacco azzurre, soprattutto dentro l’area.
Il terzo tempo di gioco comincia con un break di 4-0 per Ravenna, subito contrastato da due ottime azioni offensive targate Mays-Benfatto che riportano i padroni di casa a contatto. Il tempo scorre e le squadre si rispondono colpo su colpo. Con metà tempo del quarto sul cronometro, l’attacco ferrarese sembra aver perso ritmo, ma grazie ad un paio di buone azioni difensive, condite dalla palla recuperata sull’anticipo, di Mays e Infanti, e a una tripla di Jennings il terzo tempo si chiude sul più 4 Mobyt.

Arriviamo dunque all’ultimo periodo di gioco, il veterano Casadei non perdona dalla lunga distanza, ma gli esterni di Ravenna rispondono con due tiri da 3 punti che piegano le gambe ai ragazzi della Mobyt e portano la loro squadra in vantaggio con 7’36” da giocare. Grazie alla solita difesa asfissiante del quintetto ferrarese, alle palle recuperate e a un paio di errori di troppo nell’attacco romagnolo, il punteggio ritorna in parità. Siamo agli sgoccioli, il punteggio è n parità..ed ecco che i biancoazzurri ci regalano alcune azioni davvero interessanti: Infanti con la penetrazione di potenza, Pipitone va a stoppare l’esterno ravennate lanciato in contropiede (gesto tecnico degno dei migliori atleti NBA) e dalla palla recuperata che ne deriva Infanti mette a segno una bomba da tre punti che infiamma gli spettatori e regala ai padroni di casa il vantaggio alla sirena, sul 24-21.

MOBYT FERRARA – ACMAR RAVENNA 84-67
PARZIALI: (23-12); (17-18); (20-16); (24-21)

MOBYT FERRARA: Bottioni 4, Spizzichini 5, Ferri 4, Casadei 14, Infanti 9, Benfatto 14, Andreaus 9, Pipitone 3, Jennings 14, Mays 8, Ghirelli, Bottoni n.e.  All.: Adriano Furlani

ACMAR RAVENNA: Brighi 4, Amoni 6, Cicognani 2, Rivali 2, Bedetti 12, Ricci 5, Tambone 6, Foiera 6, Broglia 7, Locci 2, Sollazzo 15  All.: Lanfranco Giordani

 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0