Menegatti chiude la porta, sorpresa Paloni. Bene Capellupo e Cozzolino

MENEGATTI 8  – Ha le chiavi in mano della porta biancazzurra San Pietro, e non è la prima volta. E’ decisivo in almeno tre occasioni, con Melandri è guerra aperta che stravince in ogni fondamentale. Il punto di oggi porta la sua firma.

PALONI 7 – Una bella realtà questo soldatino romano che ha compiuto vent’anni giovedì scorso. E’ il migliore del reparto, sempre molto attento e preciso, sia in appoggio agli avanti, sia quando arriva il momento di difendere. Non disdegna di andare in aiuto a Cenerini, nel primo tempo, dalla parte opposta. E lo fa bene.IMG_3385

(ROSSETI NG) – Poco meno di un quarto d’ora al posto del compagno. Non lascia il segno come sette giorni fa contro il Cuneo. Impossibile giudicarlo.

SILVESTRI  5 – Sul primo gol è colpevolmente in ritardo su Tonelli e da qui in poi la sua è una gara tutta in salita, ora in ritardo, ora saltato dagli avanti locali. Irriconoscibile.

BUSCAROLI 5.5  – Mezzo punto in più solo per il gol che vale il pari ma, fino a qel momento, è indiscutibilmente sulla falsariga dei compagni di reparto. Sistematicamente messo in difficoltà dagli avversari, concettualmente non è mai al posto giusto al momento giusto. Dalla sua parte si aprono praterie sconfinate e da un giocatore con trecento partite tra i professionisti è lecito aspettarsi molto di più. L’esultanza polemica sul gol poteva risparmiarsela.

CENERINI  5 – Lacrime e sangue anche da quelle parti: non è un caso se Paloni lo troviamo anche a sinistra in suo aiuto. Giornataccia, peggiore persino di quella di domenica scorsa, in balìa totale degli avversari, poco lucido anche nel tenere la posizione, lui di solito concentratissimo. L’ammonizione che prende poi, in un’intervento di… anca praticamente a centrocampo, è a dir poco inspiegabile. Che succede?

DI QUINZIO 6 – Fino al cambio tiene, anche se non sembra in una delle sue giornate migliori. Dai suoi piedi arrivano due palloni buoni, su uno dei quali Varricchio sbaglia un gol praticamente fatto. Esce per colpa della solita rotula dopo aver saltato in bello stile un avversario. In bocca al lupo.

IMG_3480

(FANTONI 5.5) – Il pari spallino arriva da un suo corner. Bene in fase di spinta ma in difesa c’è da andargli come sempre dietro con l’amuleto della buona sorte in mano, perché continua a non brillare, anzi. In due occasioni c’è lui di mezzo: su Tonelli lo salva la traversa, sul gol annullato di Melandri c’è l’assistente che lo aiuta, suggerendo all’arbitro un fuorigioco che manda in bestia i tifosi locali.

CAPELLUPO 6.5 – Gioca una quantità infinita di palloni, tra i migliori. Sgravato da compiti di impostazione si trova più a suo agio e va anche alla conclusione, pur continuando a non trovare i pali. Prima o poi…

PARO 6 – La solita calma, il solito aplomb, aspettando ancora la migliore condizione. Commette un errore – grave – in novanta minuti regalando a Melandri una ripartenza pericolosissima su un passaggio all’indietro di testa e su cui Paloni è bravissimo a chiudere, altrimenti chissà come andava a finire. Prima fa il suo con giudizio e senza strafare.

LANDI 6 – Molto vivace, soprattutto nel primo tempo, dove va anche due volte alla conclusione. Cala nella ripresa ma a ragion veduta, viste le botte che prende dai romagnoli per tutta la partita.

COZZOLINO 6.5 – Canta e porta la croce con grandissimo sacrificio per novanta minuti. Altra partita di sostanza e qualità dell’attaccante campano, giocata purtroppo lontano dalla porta ma con grande intelligenza per necessità tattica. IMG_3576Con l’uscita di Di Quinzio è costretto ad allargare il proprio campo di manovra sempre di più e nella ripresa va mai alla conclusione. Prima ci prova due volte senza fortuna.

VARRICCHIO 5.5 – Ha il pregio di esserci nell’occasione del gol, ma ne sbaglia uno prima, di testa, non sa nemmeno lui come, su pregevole invito a nozze di Di Quinzio. Nella ripresa la vede poco, eccezion fatta per un colpo di testa che Vesi gli devia in corner.

(PERSONE’ NG) – Cinque minuti per questo pennellone di marca Albinoleffe che servono solo per le statistiche.

GADDA 6 – Deve fare i conti con l’età media e per questo opta per Paloni per sostituire Lazzari squalificato e la scelta è azzeccata. Non può far molto in generale, non ha in dote grandi alternative per ripiegare alle scelleratezze difensive dei presenti, anzi, non ne ha proprio.

FORLI’
Casadei 6.5; Jidayi 5, Vesi 5.5, Fantini 6, Gerolino 5, Senese 6 (dal 19′ s.t. Sampaolesi 6.5); Tonelli 7, Bergamaschi 6.5 (dal 29′ s.t. Forte NG, dal 36′ s.t. Torelli NG), Evangelisti 5.5; Melandri 5, Docente 6.5. All.: R. Rossi 7.

 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0