Una Spal all’antica: presentata la divisa anni Cinquanta, verrà indossata contro il Mantova

“Quando sono arrivato quest’estate, mi sono posto come obiettivo di recuperare i principali simboli storici della gloriosa SPAL per ricordare i momenti belli della Serie A e per far sognare la gente di Ferrara”. Sono state queste le prime parole di Walter Mattioli durante la presentazione della nuova maglia storica della SPAL presso la sala stampa del Centro Sportivo di Via Copparo. La nuova divisa (nella foto) è il rifacimento della maglia storica della SPAL risalente ai primi anni Cinquanta, gli anni della presidenza Mazza e del debutto assoluto in Serie A.

La maglia debutterà ufficialmente domenica al Paolo Mazza nel big match contro il Mantova: “E’ nostra intenzione – ha proseguito il presidente spallino – far esordire questa maglia così suggestiva in questa partita importante. Una sfida particolare per prestigio e storia”. E’ un Mattioli particolarmente carico ed emozionato quello visto negli uffici di via Copparo: “La partita contro il Mantova farà ritrovare due squadre che hanno militato per molti anni in categorie superiori, sono sicuro che la nostra città risponderà presente allo stadio. So per certo che la Curva Ovest sta organizzando qualcosa di importante, ma spero che anche il resto dello stadio possa dare quel supporto necessario per spingere i ragazzi a una vittoria”.

Per ora la nuova maglia storica biancazzurra sarà venduta solamente all’interno degli uffici di via Copparo. Inizialmente sono state prodotte circa cento maglie che verranno numerate e certificate. In seguito – ha lasciato intendere il presidente – saranno messi in vendita altri pezzi attraverso i canali tradizionali.

A indossare la maglia per le prime foto di rito è stato Tommaso Silvestri che ha così commentato: “La maglia è bellissima, tanto bella che la terrei anche per andare a letto stanotte. Sono favorevole a indossarla già in questa domenica di campionato perché non credo alla scaramanzia”. Poi il difensore spallino ha parlato della partita contro il Mantova: “Siamo consapevoli che la partita di domenica sarà importantissima, speriamo di regalare a tutta la città di Ferrara una bella vittoria. Il Mantova – ha proseguito Silvestri – è una squadra molto forte, ma noi siamo decisi a proseguire sulla strada che abbiamo intrapreso. Il loro punto di forza è senza dubbio l’attacco, ma se faremo una partita attenta in difesa non ci saranno problemi, perché anche noi davanti abbiamo una coppia formidabile che segna sempre. E poi saremo spinti dal nostro pubblico, il dodicesimo uomo in campo, che si rivelerà sicuramente fondamentale”.
Ha parlato in chiave Mantova anche il terzino spallino Simone Fantoni: “La partita di domenica sarà una sfida molto bella da giocare e se riuscissimo a vincerla, significherebbe per noi un passo avanti in classifica e un’iniezione ulteriore di fiducia per il futuro”. Poi un commento sulla nuova maglia storica: “Mi piace davvero molto, non vedo l’ora di indossarla”. L’avvicinamento alla gara con il Mantova è iniziato nel modo più suggestivo possibile.

Dal campo di allenamento le notizie arrivano in chiaroscuro: positivo è il rientro in gruppo di Matteo Paro che ha svolto l’intera seduta odierna con i compagni, negative le notizie su Buscaroli, quasi certo il forfait del difensore romagnolo contro i virgiliani.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0