Contro il Real Vicenza nessun gol e un punto che sta stretto. Pregnolato: Meritavamo noi

La Berretti prosegue nella politica della crescita a piccoli passi. Nell’ultima gara del girone d’andata la squadra di mister Pregnolato ha ottenuto un pareggio a reti bianche in casa del Real Vicenza. Per la prima volta in quattordici gare la porta spallina rimane inviolata. E’ sicuramente questa la nota positiva della giornata. La retroguardia spallina è stata fino ad oggi la peggior difesa del girone (con 36 reti al passivo, ndr), primato negativo che, invece, dopo le gare del pomeriggio passa al Castiglione che ha incassato sei reti dal Bassano. Grazie al pareggio in terra veneta gli spallini agguantano in classifica ad otto punti il Castiglione (ma i mantovani sono in vantaggio per via del successo per 1 a 0 nello scontro diretto, ndr). Non sembra irrealizzabile l’obiettivo per il girone di ritorno espresso dal tecnico Pregnolato ovvero quello di avvicinare le tre-quattro squadre che precedono gli estensi in classifica.

Il Real Vicenza di Brendolan era reduce dalla sconfitta per 3-1 nel derby col Vicenza e poteva contare su una difesa discreta, ma con un attacco leggermente superiore a quello spallino (13 reti realizzate contro le 11 dei biancazzurri). La Spal di Pregnolato però agguanta il secondo risultato utile consecutivo in trasferta. Dopo il successo col Venezia è un pareggio che va stretto, quello ad occhiali, ottenuto sul sintetico di Vicenza. Pioggia intensa e poche occasioni da segnalare nella prima frazione di gioco. Spal che amministra la gara con carattere, ma è Ruscigno l’unico ad essere impegnato. L’estremo difensore ferrarese si allunga in corner dopo una mischia in area spallina. In avvio di ripresa il centravanti Righini spreca una doppia occasione che poteva valere il successo. Al 50’ dopo uno scambio con Fortini, Righini si presenta davanti a Longo, ma la sfera lambisce il palo. Poco dopo è ancora Righini a trovarsi a tu per tu con il portiere locale, ma questa volta è il palo a negare il gol all’attaccante ferrarrese. Nel finale cala l’intensità degli spallini e il Real Vicenza prova a cercare la via del gol, ma il risultato non cambia.

“E’ un pareggio che ci va stretto. Abbiamo controllato il match e avuto occasioni limpide per passare in vantaggio, ma siamo stati fermati dal palo e dall’imprecisione. Sono però fiducioso. Stiamo crescendo, c’è ancora tanto lavoro da fare, ma siamo sulla strada giusta. Dal punto di vista dell’attenzione e della concentrazione in difesa abbiamo fatto bene, ma anche per quel che riguarda la costruzione del gioco rispetto alle due gare precedenti. Dobbiamo migliorare ancora molto dal punto di vista di tecnica individuale perché commettiamo errori su cose semplici” ha commentato così l’incontro a fine gara mister Pregnolato.

REAL VICENZA-SPAL  0-0

REAL VICENZA: Longo, Pettenuzzo, Gammarota, Pellizzer, Tardivo, Dal Santo, Fongaro (dal 42’s.t. Povoleri), Bosso, Ambrosi (dal 37’s.t. Filotto), Paganin, Ferrari (dal 1’s.t. Zocca). A disp.: Okroglic, Bertacche, Barbiera, Zanon. All.: Brendolan.

SPAL: Ruscigno; Lodi, Telloli, Saletti, Fini; Nava (dal 43’s.t. Ferrari), Atzori, Tomanin (dal 26’s.t. Cavallini), Fortini (dal 36’s.t. Guerriero), Macagno; Righini. A disp.: Anselmi, Buttini, Siciliano, Neodo. All.: Pregnolato.

ARBITRO: Sig. Favrin di Bassano del Grappa.
AMMONITI: Lodi (S), Atzori (S), Telloli (S), Cavallini (S), Pellizzer (RV).

LA 15^ GIORNATA

Albinoleffe-Feralpi Salò 2-1
Bassano-Castiglione 6-1
Delta Porto Tolle-Brescia 0-4
Mantova-Sudtirol 3-0
R. Vicenza-SPAL 0-0
Venezia-Lumezzane 0-1
V. Vecomp-Reggiana nd

CLASSIFICA: Mantova 37*; Albinoleffe 36; Vicenza 31; Sudtirol 29; Reggiana**, Bassano 20; Brescia 19; Venezia 18; Lumezzane 17; Feralpi Salò, R. Vicenza 14; Delta Porto Tolle 11; V. Vecomp 9*; SPAL, Castiglione 8.

*=una partita in meno; ** = due partite in meno

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0