L’ok dalla Slovenia per Lebran ancora non arriva. Vagnati: Aspettiamo con ansia

Sono ripresi gli allenamenti in casa SPAL dopo l’inaspettata e deludente sconfitta interna contro il Renate. Seduta intensa sui fangosi campi esterni del Centro di via Copparo in vista della prossima gara al “Brianteo” di Monza. Al termine il direttore sportivo Davide Vagnati ha fatto il punto della situazione: “Contro il Renate i ragazzi hanno giocato al di sotto delle loro possibilità, dobbiamo subito riprenderci. Per Buscaroli ci saranno poche probabilità di scendere in campo a Monza, il problema al polpaccio non ci fa star tranquilli, per questo motivo stiamo aspettando con ansia questo benedetto transfer dalla Slovenia per Lebran”.

Ad analizzare il momento spallino in conferenza stampa si sono presentati Stefano Capellupo e Diego Vita. “Domenica abbiamo subito un uno-due che è stato letteralmente fatale, dispiace davvero tanto aver perso l’imbattibilità casalinga ma, come ci ha detto oggi il mister, dobbiamo assolutamente azzerare tutto e ripartire”. Queste le prime parole del centrocampista piemontese che ha aggiunto: “In mezzo al campo, moduli tattici a parte, è necessario tornare ad avere la giusta mentalità come negli scorsi mesi. Con Berretti mi sono trovato molto bene, cosi come mi trovo bene con Landi e Paro”. Poi uno sguardo al calendario, Monza e Bassano saranno due test molto ardui per la formazione allenata da Gadda: “Monza sarà una partita fondamentale per il morale e per la classifica visto che vincendo potremmo mettere tra noi e loro ben sei punti”.

Diego Vita, domenica all’esordio ufficiale in campionato con la maglia della SPAL, ha cosi commentato il suo momento personale: “Sono molto contento di essere tornato a giocare, il campo mi è mancato molto a causa del lungo infortunio. Fisicamente sono ancora indietro di condizione ma spero di recuperare la forma prima possibile”. Vita ha poi fugato ogni dubbio sulla sua permanenza in maglia SPAL: “Immagino che la società, a causa del mio lungo stop, abbia fatto le sue valutazioni, ma ora sono qui e voglio dare il massimo per dimostrare di poter giocare”. Anche per Diego Vita i pensieri sportivi sono già rivolti in Brianza: “A Monza daremo tutto per tornare al successo e anche, in un certo senso, per vendicare il pareggio beffa dell’andata”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0