Blitz pomeridiano di Vagnati, perfezionato lo scambio D’Orsi – Improta

Lampo a sorpresa nel mercato Spal: proprio nel momento in cui tutti si aspettavano l’arrivo di un difensore, la dirigenza biancazzurra ha piazzato il colpo nel reparto avanzato. Infatti nella giornata di mercoledì il ds Vagnati ha formalizzato l’arrivo dal Sorrento dell’attaccante Giancarlo Improta in cambio della cessione di Raffaele D’Orsi ai rossoneri. L’attaccante classe 1987 vanta un solido curriculum fatto di tanta Seconda Divisione con le maglie di Cisco Roma, Fermana, Giulianova, Fondi, Neapolis, Isola Liri e Melfi. Nell’anno e mezzo trascorso con il club lucano Improta ha collezionato 51 presenze e 13 gol, mentre in questa stagione è sceso in campo 14 volte mettendo a segno una rete. Potrebbe svolgere il primo allenamento già nella giornata di giovedì. L’ingaggio di Improta può essere letto in due modi: ossia nella volontà di aumentare le soluzioni d’attacco per mister Gadda oppure come succedaneo per una imminente cessione di Personè, che potrebbe essere utilizzato come pedina di scambio per arrivare a un centrocampista o a un difensore.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0