Montorsi saluta e va a Cuneo, mentre dal Pavia potrebbe arrivare Carraro

Giornata intensa per Davide Vagnati e Walter Mattioli, impegnati a Milano nell’ambito del calciomercato. Voci tante, colloqui pure, trattative effettivamente concluse poche, tanto è vero che l’unico affare ufficialmente siglato riguarda la cessione di Matteo Montorsi (1994) al Cuneo. Il centrocampista scuola Bologna era da tempo nella lista dei partenti stilata dalla società.

La pista che più interessa ai tifosi è ovviamente quella che porta al mercato in entrata: in questo senso risultano particolarmente intensi i contatti col Pavia per trovare una soluzione riguardante Raffaele D’Orsi. Bloccato dalla regola sul numero massimo di trasferimenti in stagione, il difensore può solamente tornare in Lombardia e si lavora quindi a uno scambio. Le mire di Vagnati erano indirizzate su Lorenzo Degeri (1992), promettente centrocampista di proprietà della Cremonese, ma l’accordo sembra difficile da raggiungere. Ecco quindi che durante la giornata si è fatta largo un’ipotesi riguardante Federico Carraro (1992), centrocampista offensivo nativo di Padova ma cresciuto calcisticamente nella Fiorentina. Vanta già una presenza in B con la Pro Vercelli e nella scorsa stagione ha messo a segno otto gol in appena sei mesi di prestito al Gavorrano, in Seconda Divisione. Quest’anno per lui 17 apparizioni con la maglia del Pavia e una rete. Sarà lui la pedina giusta per lo scambio? La sensazione è che l’affare potrebbe andare in porto molto presto.

 

 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0