La ditta italoamericana Ferri-Mays fa sfracelli, e anche Benfatto torna a dominare

Dopo Mobyt-Bawer abbiamo come di consueto valutato singolarmente le prove dei biancazzurri scesi sul parquet del PalaMIT2B.

AMICI 6.5 – Entra nel secondo quarto, e ha la faccia di chi vuole lasciare subito il segno. Viene fermato prima da una brutta palla persa, poi da un infrazione di passi inesistente. Compensa con una difesa da serie A e strappa una sufficienza abbondante.

BENFATTO 7.5 – Alla strigliata di Furlani nell’ultimo allenamento, Benfa risponde con una partita di grande sostanza. Doppia doppia da 15 punti e 13 rimbalzi e una difesa che concede solo 6 punti alla coppia Iannuzzi-Rezzano.

MAYS 8.5 – La bomba per il +5 a due minuti dal termine è solo la copertina della sua partita di stasera. Amministra, difende e strappa rimbalzi; poi chiude la pratica segnando tutti i liberi nei secondi conclusivi. Letale.

JENNINGS 6.5 – Partita con più luci che ombre questa sera, segna dalla media con buonissime percentuali contro la zona avversaria; quando invece prova a servire i compagni è più impreciso e butta via qualche pallone potenzialmente decisivo.

SPIZZICHINI 6 – L’imprecisione al tiro nei primi due quarti lo condiziona psicologicamente e lo rende prevedibile per la difesa di Matera che riesce sempre a fermarlo con gli aiuti, la sufficienza è risicata.

BOTTIONI n.g. – Uno scampolo di partita nel primo tempo in cui da un buon pallone a Benfatto e sbaglia un jumper sulla sirena dei 24 secondi.

ANDREAUS n.g. – Pochi minuti anche per lui: fa rifiatare Amici nella posizione di ala.

FERRI 8.5 – Il faro di Ferrara: fa ragionare la squadra e, di fatto, vince la partita con una tripla pesantissima nell’ultimo minuto. In difesa è un mastino e non soffre neanche quando cambia sui lunghi avversari.

PIPITONE 6 – Strappa il voto con un rimbalzone e una stoppata su Jones nel primo tempo, poi solo panchina.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0