Mattioli e il suo Tessari: L’ho voluto fortemente perché credo nei giovani

E’ atterrato oggi pomeriggio sul pianeta SPAL un nuovo e giovanissimo centrocampista di quantità e di qualità. Si tratta di Andrea Tessari, mediano di origini padovane proveniente dal Poggibonsi, alla sua prima stagione nei professionisti dopo l’ottima annata in Serie D all’Este. “Sono arrivato qui con lo spirito giusto – ha detto il ragazzo – per mettermi in gioco e per dare una mano a questa squadra quando il mister me ne darà l’opportunità”. Queste le prime parole del neo centrocampista biancazzurro, che ha aggiunto: “Sono consapevole di essere ancora molto giovane, voglio sfruttare questa occasione qui a Ferrara per crescere e lo farò lavorando duramente”. Il nuovo acquisto spallino in questa stagione ha collezionato undici presenze, ma solo in tre occasioni è partito dal primo minuto. Stiamo parlando di un giocatore molto dinamico, un incontrista, ma ciò che colpisce più di questo ragazzo classe 1993 è la sua notevole statura: 187 cm.

Tessari è sincero quando parla della sua condizione fisica: “Attualmente non sono ancora al top perché ho giocato soprattutto spezzoni di partite. Mi sono comunque sempre allenato bene e direi che mi basterà poco per rientrare in forma il prima possibile”. Di Tessari ovviamente ha parlato anche il presidente Mattioli: “Mi prendo la responsabilità della scelta di questo giocatore, l’ho fortemente voluto visto che già l’anno scorso, quando eravamo Giacomense, l’avevamo cercato”. Il progetto giovani biancazzurro, dunque, continua e Mattioli ne è davvero fiero: “Siamo una società che crede in questi giovani ragazzi, Tessari è un giocatore con caratteristiche che ci servivano ed è un piacere averlo qui”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0