Gadda fa i complimenti ai suoi ma recrimina: Rigore inesistente

Nella sala stampa dello Stadio “Vanni Sanna” di Sassari, il tecnico spallino Massimo Gadda ancora fatica a digerire il rigore all’ultimo minuto assegnato dall’arbitro ai padroni di casa: “Il penalty era inesistente. Potevamo gestire meglio un pallone in attacco, mantenendolo nella loro metà campo. Abbiamo provato la conclusione e sul rilancio del portiere sono arrivati in area. Il resto è tutto noto. Sicuramente, il pareggio è un risultato giusto, ma per come si era indirizzato l’incontro, prendere tre punti sarebbe stato importantissimo. Potevamo essere terzi in classifica. La squadra ha fatto bene e dopo la gran rete della Torres, ha trovato immediatamente il pari. Abbiamo avuto ancora un po’ di difficoltà, ma nella ripresa i ragazzi hanno interpretato benissimo la gara, creando occasioni a raffica. Pure gli avversari non sono stati da meno. Rimane la prestazione, che dà grande fiducia. Adesso, dobbiamo pensare solamente alla partita contro il Castiglione di domenica prossima”.
Considerate le premesse della vigilia, il punto sembra stare bene al tecnico biancazzurro: “Questa è una formazione fortissima: arriverà dentro le prime otto. Hanno personalità e autorità. Ma la SPAL non è stata da meno. Rimane il grosso rammarico per l’episodio finale. Il nostro gruppo è migliorato e i due nuovi acquisti, Sereni e Falomi, hanno fatto molto bene. Ora, abbiamo ricambi di qualità ed elementi d’esperienza. Rimane imprescindibile l’età media che va gestita pur con qualche sacrificio”.
(dichiarazioni a cura dell’Ufficio Stampa di SPAL2013)  

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0