Pace fatta tra Cozzolino e Mattioli? L’agente del giocatore dice di sì, Vagnati conferma

Le taglienti esternazioni di Walter Mattioli nel post-partita di SPAL-Castiglione inevitabilmente hanno finito per creare un’eco notevole nell’ambiente biancazzurro, anche all’esterno delle mura che contornano Ferrara. Tanto che nel pomeriggio i colleghi di Tuttolegapro.com hanno raggiunto l’agente di Giuseppe Cozzolino (uno degli “imputati” nelle dichiarazioni del Pres), Valentino Sidella, per capire se le parole possano aver lasciato degli strascichi nei rapporti tra l’attaccante e la società. Di seguito la dichiarazione raccolta da Nicolò Schira.

“A caldo può capitare di sbottare e lasciarsi andare a qualche dichiarazione sopra le righe ed esagerata. Il presidente e il direttore sportivo si sono già scusati e l’eventuale caso è già rientrato. Ci tengo a precisarlo, onde evitare spiacevoli ed inutili tormentoni. Il ragazzo si è sempre impegnato e ha dato il massimo per la causa spallina. Può capire una gara meno brillante: Cozzolino è un giocatore importante e fa la differenza in queste categorie. Normale che quando giochi meno bene, possa balzare maggiormente all’occhio. Non dimentichiamoci che soltanto pochi giorni fa erano giunte diverse richieste per lui, ma la società aveva deciso di trattenerlo. Anzi posso svelare come si stia parlando del possibile rinnovo di contratto. A dimostrare della piena fiducia che regna fra le parti e dell’assoluta volontà del club di continuare a puntare su Beppe”.

Una circostanza di fatto confermata anche dal direttore sportivo Davide Vagnati, durante la diretta di Lunedì Sport in onda su Telestense: “Ho incontrato il giocatore e si può dire che tutto è stato chiarito. Sappiamo tutti che il presidente Mattioli è uno che dice ciò che pensa, ma lo fa perché è profondamente coinvolto in ciò che fa. Sente in prima persona ogni risultato. Però va sottolineato che il suo legame con Cozzolino è molto stretto. Vede il ragazzo come uno dei giocatori più rappresentativi di questa Spal e per questo si aspetta molto da lui“.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0