Il bilancio parziale della gestione Pregnolato: Gruppo sereno e in crescita

Il turno di riposo che osserva la Berretti spallina ci consente di fare un primo bilancio della gestione Pregnolato, a due mesi dall’arrivo dell’ex tecnico dell’Adriese sulla panchina dei giovani biancazzurri. Otto gare disputate con undici punti raccolti  sui quindici totalizzati fin qui in campionato. Otto di questi sono arrivati dalle cinque gare in trasferta con le vittorie su Venezia e Delta e i pareggi con Real Vicenza e Lumezzane. L’unica sconfitta giunta lontana dal Villani di Masi Torello è il poker subito a Salò, la peggior prestazione dei Berretti sotto la gestione Pregnolato, frutto di un sbagliato approccio alla gara. In casa invece sconfitte onorevoli con le corazzate Mantova e Bassano e una vittoria convincente nel derby con la Reggiana. Dieci reti realizzate sulle diciannove totali, ma è soprattutto in difesa che la squadra si è data una ‘regolata’: quindici reti al passivo sul totale di quarantasei. Giocatori fin lì poco utilizzati per scelta tecnica come Macagno e Righini o recuperati dagli infortuni come Telloli che hanno dato una grande mano ad un gruppo in grado di ritrovare serenità. Intanto capitan Tomanin rientra dallo stage con la Nazionale U18 di Lega Pro che si è imposta 2 a 0 nel match con la Roma Allievi e che affronterà nuovamente la Romania in amichevole (questa volta in trasferta) dopo il 2 a 2 di Frosinone.

Mister, approfittiamo della pausa in campionato per fare un bilancio della sua esperienza in biancazzurro.
“E’ un bilancio assolutamente positivo. Stiamo raggiungendo gli obiettivi posti all’inizio della mia avventura.  Avevo il compito di dare serenità al gruppo, compattare la squadra e poi di ottenere qualche risultato cercando la continuità. Credo di esserci riuscito anche perché vedo i ragazzi contenti”.

Undici punti in otto gare. Bene soprattutto in trasferta.  Diciamo una media da metà classifica. Una crescita che è servita a staccarvi dal fondo della classifica.
“Abbiamo sbagliato la partita di Salò. Quel 4-0 però ci deve far riflettere. E’ mancata totalmente la prestazione. Ripeto, la sconfitta ci può stare, ma quando in campo hai messo tutto quello che avevi. Ad esempio abbiamo perso anche con Mantova e Bassano, ma non ho nulla da rimproverare ai ragazzi. Siamo stati bravi con Reggiana e nella gara di Venezia. Nell’ultima partita abbiamo battuto il Delta in trasferta facendo bene. I ragazzi stanno crescendo. Spero di dare risposte positive alla società che si è mostrata soddisfatta dei risultati fin qui raccolti. Hanno visto un buon lavoro. Con una rosa ristretta a venti giocatori si lavora meglio e proveremo a fare altri risultati positivi nelle prossime gare. Siamo staccati dalle posizioni di vertice, ma proveremo a staccare tre-quattro squadre come Delta, Virtus Vecomp Verona e Castiglione, poi sarà importante fare buone prestazioni con squadre con rose più attrezzate della nostra”.

Cosa è cambiato dal suo arrivo sulla panchina biancazzurra?
“Mah, la squadra ha reagito bene al cambio di panchina. I ragazzi si allenano con la voglia giusta. Poi non abbiamo più infortuni. Abbiamo recuperato Bertelli, Buttini è sulla via di guarigione anche se finora è stato sempre mezzo acciaccato. Resta fuori solo Deretti, ma che recupererà fra dieci-quindici giorni. Ho diciotto-venti giocatori a disposizione. Sicuramente saranno impiegati tutti da qui alla fine del campionato. E’ importante farli giocare dal primo minuto così sentono di esser parte del gruppo”

Macagno, Righini, Telloli sembrano giocatori recuperati alla causa dal suo arrivo in panchina.
“Macagno sta facendo benissimo. Ha fatto quattro gol dal mio arrivo. Righini ha fatto prestazioni importanti. Ci stiamo allenando bene e senza intoppi. E questo è importante, consente ai ragazzi di avere continuità che a questa età è importantissima. Non sta a me giudicare la gestione precedente, ma forse il fatto di esser in ventisei dava poco opportunità ai ragazzi che non erano tranquilli”.

Settimana di pausa. Poi trasferta in casa del Sud Tirol, terza forza del campionato, che ha rifilato un pesante 5-0 ai biancazzurri al Villani di Masi Torello.
“Con i campi non in ottime condizioni abbiamo lavorato sulla forza allenandoci in palestra. Abbiamo giocato una buona amichevole contro la prima squadra e ciò ci consente di valutare la crescita dei ragazzi. Da lunedì riprenderemo le sedute tecniche e tattiche. Il Sud Tirol è un’ottima squadra, ma noi non siamo quelli dell’andata e vogliamo dimostrarlo. A questo proposito mi fa piacere ricevere i complimenti degli altri allenatori che hanno notato i miglioramenti del gruppo”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0