In cento e forse più per la registrazione del nuovo inno biancazzurro

Sanremo? No grazie, meglio la SPAL. Con questo spirito, in un clima caloroso e di grande tifo, è stato presentato al ristorante Pacifico il nuovo inno che accompagnerà tutte le prossime gare casalinghe dei biancazzurri. La canzone scritta da Andrea Poltronieri e Davide Romani però non è stata solamente ascoltata in anteprima, ma cantata e registrata dalla viva voce dei quasi cento tifosi e curiosi accorsi per l’evento, nonché da tutta la dirigenza spallina al gran completo, che ha preso parte ai cori del testo, dal ritmo di una marcia dal sapore british, che recita così:

Forza Spal!!! Forza Spal!!!
Alè la Spal alè, amore sei per me,
Bandiera di Ferrara, per sempre nel mio cuore ci sei tu. 

Forza Spal!!! Forza Spal!!!
Noi qui per te, per vincere con te,
Cantiam senza paura, la vita è meno dura insieme a te!!

Foza Spal!!! Forza Spal!!!
Domenica allo stadio, seguendoti per radio, dai che ce la facciamo,
Tu non sarai mai sola vecchia Spal.
E mentre gli anni passano e le rughe son di più la mia passione è sempre questa
e biancoazzurri i colori del mio cuor!!! Forza Spal!!! Forza Spal!!!

Inno Spal1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sarà proprio la versione registrata in questa occasione, con le voci dei tifosi e della società, ad essere trasmessa dagli altoparlanti del “Mazza” e ad accompagnare il percorso della squadra per il resto della stagione e per gli anni a venire. Ma in questa serata di canto e di tifo c’è stato posto anche per il tormentone di quest’anno, il “porompompero” fatto proprio dagli spallini della curva, che è stato anch’esso registrato in una nuova ed inedita versione.

Inno Spal2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Al termine della serata abbiamo raccolto un paio di voci dei protagonisti.

Simone COLOMBARINI
“E’ bello vedere tanta gente partecipare ad una serata come questa. Nel nostro progetto coinvolgere la gente e far rinascere quella passione che si era un po’ persa è sempre stato un punto fisso, al pari dei risultati sportivi; però a questo punto bisogna ammettere che la risposta della città è andata oltre le nostro più rosee aspettative, e questo ci fa un grande piacere”.

Walter MATTIOLI
“E’ stata una bellissima serata, con una grande partecipazione di tifosi e appassionati che mi ha fatto un grande piacere. L’inno è bello, orecchiabile e con belle parole che ho cantato anche io molto volentieri. Sono contento di veder crescere il calore intorno a questa squadra che, tra le altre cose, sta portando a casa anche qualche risultato, e che sta lottando per mantenerli. Come società poi cerchiamo di essere un soggetto sempre più attivo, e di rispondere a tutti gli enti, le associazioni, le scuole e le iniziative che sempre più numerose ci contattano e ci chiedono di collaborare e di costruire qualcosa insieme, e noi ce la mettiamo tutta per essere presenti il più possibile e per creare un bel clima intorno alla Spal”.

Andrea POLTRONIERI
“Non avrei mai immaginato una serata così bella. La gente ha imparato subito le strofe, ha cantato, si è divertita. Ancora più bello è che tutto questo è fatto col cuore, e per pura passione: la mia, quella di Davide Romani e di tutte le persone che ci hanno dato una mano, solo ed esclusivamente per la Spal. Una passione che ha trovato subito l’aiuto della dirigenza, e anche questo mi ha fatto un enorme piacere. E’ una vita che seguo la Spal e non avrei mai pensato di riuscire a fare una cosa del genere. Non vedo l’ora di sentirlo allo stadio, anche se purtroppo forse non sarà possibile averlo già domenica contro il Santarcangelo, ma da quella successiva in casa sicuramente”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0