Compleanno amaro per Pregnolato, il Sudtirol rifila sei gol ai biancazzurri

Il Sudtirol si aggiudica il secondo set. Dopo la manita rifilata al Villani nel girone d’andata, gli altoatesini rifilano altre sei reti alla Spal di Giuseppe Pregnolato  che festeggia amaramente il suo quarantanovesimo compleanno. Il risultato però penalizza eccessivamente l’undici biancoazzurro. Il SudTirol capitalizza al meglio le occasioni generate da imprecisioni e ingenuità della squadra ospite. La Spal scende in campo con l’atteggiamento giusto e non come vittima sacrificale e va in cerca del riscatto rispetto al ko dell’andata.  Il divario tecnico fra le due formazioni è però notevole. Valon Ahmedi (’94), già quattro presenze in Prima Divisione, è di un’altra categoria e mette seriamente in difficoltà la retroguardia spallina. Proch sblocca la gara con un gol viziato da una posizione evidente di fuorigioco che fa protestare tutta la panchina spallina. La reazione, così come il pareggio, è immediata. Veronesi sfrutta la pennellata di Fortini scaricando all’incrocio dei pali. L’uno-due di Cremonesi spacca la partita. Prima è abile a sfruttare un rimpallo che manda a vuoto mezza difesa ospite, poi il trequartista capitalizza al meglio un’azione di contropiede.  In avvio di ripresa, l’arbitro Menotti sanziona con una punizione in area a due il rinvio di Anselmi giunto con qualche secondo di ritardo. Melchiori cala il poker. Fortini accorcia le distanze deviando in rete un traversone dalla destra. Spal nervosa anche perché Menotti non sembra applicare lo stesso metro di giudizio. Fortini protesta eccessivamente dopo un fallo subito e rimedia il rosso, poco dopo Melchiori firma la sua doppietta personale. Tomanin va a contrasto con un avversario e si becca il secondo giallo. La Spal chiude in nove e nei minuti di recupero Proch completa il set con la sua doppietta personale.

“Il risultato ci penalizza in maniera eccessiva. Loro sono un’ottima squadra con elementi come Ahmedi in grado di fare la differenza in questa categoria. Non è stata una sconfitta arrendevole come avvenuta a Salò. Siamo stati bravi a riprenderla, però poi abbiamo subito gol che si potevano evitare mettendoci maggior attenzione. Nel finale alcune decisioni arbitrali hanno finito per innervosire la squadra e ritengo eccessive le espulsioni di Fortini e Tomanin. Abbiamo avuto le nostre occasioni per rientrare in partita, poi loro sono stati bravi a sfruttare ogni occasione” ha commentato a fine gara Giuseppe Pregnolato.

SUDTIROL-SPAL 6-2 (3-1)

SUDTIROL: Scuttari, Conci, Zimmerhofer (dal 17’st Di Poli), Obkircher, Rella, Malfertheiner, Ahmedi (dal 35’st Tessaro), Melchiori, Lattanzio, Cremonini (dal 27’st Pirhofer), Proch. A disp.: Tochterle, Dinolli, Gennaccaro. All.: Calliari.

SPAL: Anselmi, Lodi, Fini (dal 13’st Coatti), Atzori, Telloli, Saletti (dal 35’st Buttini), Melli, Fortini, Veronesi, Tomanin, Macagno (dal 30’st Ferrari). A disp.: Farinella, Nava, Mastella, Righini. All.: Pregnolato.

ARBITRO: Sig. Menotti di Bolzano.
RETI: 12’pt, 48’st Proch (ST), 15’pt Veronesi (SP), 20’pt, 26’pt Cremonini (ST), 5’st, 25’st Melchiori (ST), 15’st Fortini (SP).
AMMONITI: Conci (ST), Anselmi (SP), Fini (SP).
ESPULSI: al 19’st Fortini (SP), al 37’st Tomanin (SP) per doppia ammonizione.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0