Scatta l’operazione Delta. Lebran e Falomi: sarà una partita dura

Primo allenamento per la SPAL in vista della partita che i biancazzurri giocheranno domenica in terra veneta contro il Delta Porto Tolle. Alla seduta di allenamento odierna non hanno partecipato gli infortunati Pandiani, Paro, Di Quinzio, mentre Braiati ha soltanto corso leggermente attorno al campo. Non si è allenato Lazzari, ma per l’esterno biancazzurro non ci sono problemi, il suo rientro in gruppo è previsto già per domani. La partitella tradizionale del giovedì, invece, con tutta probabilità sarà giocata a Masi San Giacomo.  Al termine delle due ore di lavoro hanno parlato in conferenza stampa Lebran e Falomi.

Il difensore veneto ha esordito parlando del momento che sta attraversando la SPAL: “Siamo molto contenti, veniamo da tre vittorie consecutive,la classifica è bella e domenica abbiamo battuto una grande squadra. Oggi abbiamo ricominciato a lavorare per preparare al meglio la prossima partita che sarà difficilissima”. Lebran fa parte del pacchetto arretrato che per la seconda partita consecutiva non ha subito gol: “Sono soddisfatto di questa cosa, fa sempre piacere non subire gol, ma la vera felicità è data dalle vittorie e non solo dai non gol subiti”. Domenica, a Porto Tolle, non ci sarà Giani, fermato dal giudice sportivo per un turno: “Mi dispiace per la sua assenza, si è venuta a creare una bella intesa tra di noi ma penso comunque che chi verrà chiamato in causa dal mister darà il suo contributo e sarà affidabilissimo”. Sguardo al Porto Tolle dunque, Lebran fa capire l’importanza della partita: “Non li conosco molto bene come squadra, so che sono tutti molto giovani, sarà sicuramente una partita difficile perché è quasi un derby e loro si giocheranno le ultime possibilità di rimontare la classifica”.

Nicola Falomi, dal canto suo, domenica contro il Santarcangelo è entrato subito bene in partita, ha sfiorato due volte il gol e si è preso un’ammonizione per perdita di tempo: “L’importante era fare i tre punti, sono contento per come sono entrato, sapevo che avrei fatto bene, perché quando sei consapevole di star bene fisicamente e hai il morale alto, non puoi che riversare al meglio le energie in campo durante la partita”. Dopo due partite da titolare contro Torres e Castiglione, Falomi ha visto poco il campo: “La concorrenza qui è alta si sa, poi ho avuto qualche acciacco fisico, ma ora sono pronto e disponibile a dare il mio contributo alla squadra. Ho grande voglia di segnare, ma l’importante è vincere le partite e far quei punti che ci servono per raggiungere il nostro obiettivo finale”. Infine un pensiero rivolto alla trasferta nel delta del Po: “Sarà una partita molto difficile, i punti ora valgono tantissimo, loro sono una squadra di qualità, noi siamo consapevoli della nostra forza e andremo la per giocarcela”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0