Ferrara-Recanati, appuntamento alle 18 al PalaMIT2B. La presentazione del match

A questo punto della stagione il margine di errore è sempre più ridotto. Con tre gare rimaste sul calendario la Mobyt ha l’obiettivo di portare a casa più punti possibili, per garantirsi il miglior piazzamento ai playoff. Contro Recanati l’appuntamento è di quelli fondamentali in questo senso. Reduce da due risultati utili consecutivi, la squadra marchigiana sta ancora lottando per la salvezza aritmetica. Per cui Mosley e compagni arriveranno a Ferrara agguerriti e con la voglia di dare battaglia per raggiungere lo scopo.

UN GIRONE FA

BASKET RECANATI – MOBYT FERRARA  55-58
(17-9; 10-16; 11-14; 17-19)

BASKET RECANATI: Gnaccarini 4, Pierini 6, Fantinelli 10, Mosley 14, Stefanini, Pullazi, Starring 7, Tortù 2, Pettinella 12, Gurini n.e. All.: Massimo Bernardi.
MOBYT FERRARA: Bottioni 3, Spizzichini 21, Ferri 2, Flamini 2, Benfatto 3, Pipitone 2, Jennings 2, Mays 23, Bottoni n.e., Ghirelli n.e. All.: Adriano Furlani

All’andata abbiamo visto una partita brutta per quanto riguarda il gioco, ma speciale per l’agonismo che le due squadre hanno messo in campo. Parte malissimo la Mobyt che, oltre a non riuscire a segnare da fuori, regala una serie di palloni agli avversari che si ritrovano, a fine primo quarto, in vantaggio di 8 punti. Nel secondo periodo, i biancazzurri si svegliano, soprattutto grazie alle bombe dai 6 metri e 25 del solito Mays e di Spizzichini. Nella seconda metà di gioco, tornano i problemi dei primi due quarti, ossia palle perse da entrambe le parti e tanti errori al tiro, ma la Mobyt riesce a rimanere a galla ed a finire addirittura davanti al termine dei 10 minuti di terzo periodo, grazie all’unico canestro segnato dal campo da Benfatto. L’ultimo e decisivo periodo, però, vede i marchigiani ritornare all’attacco con Mosley e il lungo Pettinella con intenti di rimonta e sorpasso. Fortunatamente per i ferraresi, Spizzichini è in grande spolvero e grazie alle sue triple la squadra non affonda definitivamente, anzi, a 2’14’’ dalla fine della partita Mays si risevglia dopo le difficoltà del terzo periodo e segna la tripla che impatta il punteggio sul 53 pari, prima di segnare due tiri liberi fondamentali che decretano il vantaggio Mobyt. Nell’ultimo minuto di gioco, nessuna delle due squadre riesce più a fare canestro: tutti i tiri di Mays, Mosley e Pierini, presi soprattutto al di fuori della linea dei tre punti, si stampano contro il ferro. È proprio in occasioni di uno di questi rimbalzi lunghi che la palla viene conquistata da Mays, lanciato in contropiede, subisce il fallo e segna i due liberi che regalano il massimo vantaggio ai ferraresi. Recanati ha l’occasione per rientrare in partita con una tripla a pochi spiccioli dalla fine, ma i sogni di gloria si infrangono sul primo ferro decretando vincitrice la Mobyt.

I LEADERS (medie a partita)

Punti
FERRARA: Mays 16.8
RECANATI: Mosley 19.7

Rimbalzi
FERRARA: Jennings 7.4
RECANATI: Pettinella 7.9

Assist
FERRARA: Mays 2.4
RECANATI: Fantinelli 3.1

I DUELLI CHIAVE

Benfatto vs Pettinella: Giocatore fondamentale nelle rotazioni di coach Sacco, l’italoamericano Pettinella è l’ancora difensiva della squadra e un grande lottatore sotto i tabelloni. L’abbiamo visto più volte nelle Top 10 di ogni giornata con le sue potenti schiacciate e i suoi pregiati servizi per un tiro comodo di un compagno, quindi il compito di Benfa sarà fondamentale. Uscito presto dalla partita di Casalpusterlengo causa falli (poi uscito definitivamente dalla gara dopo il 5° fallo con 11 minuti effettivi sul parquet), il totem biancazzurro è in un periodo non certo brillante. Domenica, insieme a tutto il reparto lunghi dovrà dare il meglio di sé per non venire sovrastato dalla potenza ed esuberanza del centro avversario. Le cose fondamentali su cui porre l’attenzione in difesa, dovranno essere le situazioni di post basso e le soluzioni derivanti dai giochi in pick&roll, dove Pettinella eccelle nel ruolo di “rollante” (colui che fa il blocco e si muove di conseguenza).

Spizzichini vs Mosley: A chi toccherà mai marcare il miglior realizzatore avversario? Ma al solito Spizzichini, è ovvio! Non è tutto però, perché Mosley oltre ad essere un grande attaccante è anche un difensore eccellente ed a questo dovrà stare attento presumibilmente Julius Mays (sappiamo che sull’altro lato del campo, ovviamente, i duello possono cambiare a seconda delle scelte dell’allenatore avversario). Per quanto riguarda l’attacco, l’americano in maglia Recanati è un giocatore con tanti punti nelle mani, capace di segnare in tanti modi diversi, sia in penetrazione palla per terra concludendo a volte con spettacolari evoluzioni, sia nel tiro piazzato. Spizz dovrà quindi adattare la sua posizione difensiva a seconda della situazione che gli si parerà davanti.

Mays vs Starring: In questa squadra, entrambi i migliori realizzatori sono esterni, quindi doppio lavoro per i “piccoli” biancazzurri che, oltre al già citato Mosley, dovranno fare attenzione anche al suo degno compare Starring. Meno protagonista dell’altro statunitense, Starring è comunque un giocatore solido e di sostanza, in grado di accendersi nei momenti opportuni e cambiare le sorti di una partita. Sappiamo bene, ormai, che Julius in difesa non è sempre costante e anche domenica potrà, probabilmente, permettersi di prendere dei momenti di pausa, ma stando comunque attenti a non concedere troppo spazio a questo atleta, condizione che potrebbe diventare un fattore fondamentale nell’economia della partita.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0