Il merito di crederci fino alla fine: 1-1 sul campo del Sudtirol con gol allo scadere

Gli Allievi Nazionali della SPAL stroncano le ultime speranze del Südtirol di agganciare il treno promozione, pareggiando 1-1 sul sintetico di Bolzano. In un clima particolarmente caldo, i biancazzurri allenati da Alessandro Rossi hanno sfoderato una prestazione decisamente solida, riuscendo a raddrizzare la gara nei minuti finali dopo lo svantaggio a metà della ripresa.

I padroni di casa scendono in campo al ‘’Taverna’’ di Bolzano schierandosi con un offensivo 433 al quale rispondono gli estensi con il consueto 4231. La prima frazione di gioco vede il Südtirol entrare in campo molto determinato e tenere un ritmo intenso per almeno venticinque minuti. La SPAL prova a colpire con alcune ripartenze in contropiede, ma la vera occasione degna di nota porta la firma di Mantovani che si vede negare il gol da un miracolo del portiere di casa. La prima rete viene segnata nella ripresa quando  al 64’ Kofler porta in vantaggio i padroni di casa in un azione viziata da doppio fuorigioco: da un presunto offside una palla viene ributtata nella mischia pescando un giocatore ancora una volta in fuorigioco, il guardalinee segnala l’irregolarità ma l’arbitro Rognoni, ignorandolo, convalida la rete. Tuttavia la dea bendata all’81’ sorride ai biancazzurri, riportando le sorti del match in parità con Rolfini che insacca alle spalle di Taibon con un gran tiro al volo di sinistro.

Al termine dell’incontro abbiamo raccolto le impressioni dell’allenatore spallino Alessandro Rossi.
“In settimana avevamo preparato molto bene questa partita e tutto sommato non abbiamo trovato sorprese: abbiamo fatto la partita, cercando sempre il gioco, lo sviluppo dell’azione contro una squadra che ha solamente badato ad un agonismo esasperato ed al lancio lungo. Sono veramente contento dei ragazzi e della loro costante applicazione; in particolar modo sono davvero felice per Rolfini che si meritava proprio il gol, dopo una stagione veramente travagliata per via degli infortuni. Peccato per qualche risultato che nelle ultime partite ci ha penalizzato troppo rispetto ai reali meriti in questo girone di ritorno, oggi compreso, perché altrimenti saremmo qui a parlare di tutt’altro. Ma non mi lamento: la risposta che ha dato questo gruppo quest’anno è fantastica. Domenica prossima, in occasione della sosta del nostro campionato, siamo già d’accordo per venire tutti al Paolo Mazza a tifare SPAL”.

SÜDTIROL – S.P.A.L. 1-1  (0-0)

S.P.A.L. (4231) : Farinella, Azzolini (dal 28’s.t. Rolfini), Saletti, Merighi, Ambrosini, Curci, Pivelli, Berto (dal 22’s.t. Pugliese), Mantovani, De Martino, Ugolini. A disp.: Pelati, Destri, Trapella, Bolzonella, Becce, Vaccari, Nutini. All.: Alessandro Rossi.
SÜDTIROL (433) : Taibon, Munerati, Demefz, Breglia, Blasblicher, Fusari, Kuen (dal 33’s.t Gennaccaro), Gasser D., Gasser M., Oberkalmsteiner, Kofler.  A disp.: Holzknecht, Meghin, Messner, Ventura, Boccanegra, Dissertori. All.: Gianpaolo Morabito.

ARBITRO: Rognoni di Arco-Riva (Assistenti: Perriello e Mancini di Merano).
MARCATORI: 64’ Kofler (SÜ), 81’ Rolfini (SP).
AMMONITI: Curci (SP), Kofler (SÜ).
NOTE: Campo sintetico, pomeriggio molto caldo.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0