Biancazzurri a Mantova per non sfigurare davanti alla capolista da record

Tempi duri per la Berretti del tecnico spallino Giuseppe Pregnolato. Senza nascondersi troppo e a ragione, il tecnicobiancazzurro si aspettava dalla sua squadra un risultato totalmente diverso dal 4-0 a domicilio imposto dal Venezia una settimana fa al “Benito Villani” di Masi Torello. I biancazzurri arrivavano da una serie di tre sconfitte consecutive, ma contro squadre di tutto rispetto per blasone e valori dimostrati nel torneo come Brescia, Vicenza e Albinoleffe. Prestazioni comunque convincenti che facevano guardare al famoso bicchiere come “mezzo pieno”. Il Venezia, alla vigilia, appariva dunque come l’avversario adatto ad abbinare alla prestazione il risultato. Tuttavia, il calcio, come ha ribadito lo stesso Pregnolato nel corso della stagione, non è una scienza esatta. Dopo un avvio a favore del Venezia, la Spal è riuscita a rimettere in pari il match e ha sprecato sotto porta l’inverosimile con Veronesi, tanto bravo a farsi trovare al posto giusto quanto impreciso e sfortunato nel battere a rete.

Così, “la gara con il maggior numero di occasioni a disposizione” come è stata definita dopo il novantesimo da Pregnolato è costata un pesante quattro a zero frutto di un black out durato diciassette minuti dove hanno imperversato i lagunari, approfittando delle incertezze difensive e del calo di concentrazione repentino dei biancazzurri. La Spal conserva l’undicesimo posto nel girone a +5 dall’ultima piazza con centottanta minuti ancora da disputare. I primi novanta la vedranno protagonista a Mantova per l’ennesimo “derby della zucca” in stagione. I virgiliani di Elia Pavesi sono un’autentica corazzata anche dopo aver mandato in prestito alcuni titolari nel mercato invernale. Il Mantova di Pavesi ha numeri impressionanti: capolista a +13 sull’Albinoleffe con 23 vittorie e 3 pareggi nelle 26 gare disputate e ben 82 reti realizzate. All’andata però gli spallini non sfigurarono contro la capolista. Dopo esser passati in svantaggio in avvio con Zammarini si era temuta la goleada. I virgiliani però sfondarono solo al 70’ su rigore contestatissimo e poco dopo in dieci per l’espulsione di Montorsi, la Spal capitolò sul 3-0 solo nei minuti finali. Il Mantova nell’ultimo turno ha superato la Reggiana per 2-0 e non avrà lo squalificato Bastoni. Nella Spal, capitan Thomas Tomanin farà parte della spedizione dell’Under 18 di Lega Pro in Kenya. Spazio ancora ai ’97 e possibilità di veder per qualche minuto in più Bertelli rientrato recentemente da un lungo infortunio.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0