Sconfitti, ma a testa alta. Bella prova della Berretti al cospetto del Mantova

La SPAL non ha vestito i panni della vittima sacrificale contro il super Mantova in grado di vincere (3-2 il finale), con quella di oggi, 24 gare sulle 27 disputate. I virgiliani hanno faticato più del previsto per imporsi nel derby della zucca contro gli estensi.
I ragazzi guidati da Giuseppe Pregnolato riscattano così la batosta casalinga di una settimana fa con il Venezia uscendo a testa alta dal confronto con i biancorossi allenati da Elia Pavesi. Le consuete distrazioni difensive e l’incapacità di sfruttare al meglio le occasioni da gol a disposizione mortificano l’atteggiamento caparbio e volitivo dei biancazzurri che tuttavia non mollano anche nel recupero accorciando ulteriormente le distanze.

Nella prima frazione di gioco i virgiliani colpiscono con Manarin che  approfitta di un errato disimpegno in mediana  degli ospiti e si invola verso Anselmi superandolo con un tocco morbido. Mantova in avanti a caccia del raddoppio, ma la SPAL non sta a guardare e prova a creare grattacapi alla capolista. Tuttavia, davanti all’estremo difensore virgiliano gli spallini non trovano la giusta freddezza.  Dopo un’ora di gioco, Ghirardi firma il raddoppio sfruttando un rilancio dalle retrovie sul quale va a vuoto la difesa spallina. Si teme una nuova disfatta, ma gli spallini trovano l’ex Primavera del Bologna Melli in giornata. Bertelli, ad una delle rare apparizioni per via dei vari infortuni che ne hanno minato la stagione, inventa da destra per l’esterno Melli che pesca un gran gol. Nemmeno il tempo di rientrare in partita e Vincenzi punisce gli estensi in contropiede. La SPALsi riversa in avanti e al 92’ Melli con un colpo di testa accorcia le distanze, ma ormai non c’è più tempo.

Soddisfatto il tecnico Pregnolato nonostante la sconfitta: “Peccato per la sconfitta. Paghiamo eccessivamente le poche disattenzioni, anche banali, che concediamo agli avversari, mentre non riusciamo a capitalizzare le palle-gol  che creiamo. Penso alle ultime due gare: abbiamo avuto quindici occasioni e invece abbiamo realizzato solo due reti. Comunque la squadra ha mostrato voglia di lottare fino all’ultimo minuto ed è rimasta in partita contro la capolista. Peccato, sia finita la stagione.  Ora cercheremo di chiudere al meglio contro il Real Vicenza davanti ai nostri tifosi”.

MANTOVA-SPAL 3-2 (1-0)

MANTOVA: Zoffan, Pasquali, Ferrieri, Leoni, Caporale, Manarini, Vincenzi (dal 24’st Okwa), Zammarini, Osio (14’st Guastalla), Manarin (dal 22’st Perani), Ghirardi. A disp.: Govoni, Sbambato, Marangi, Meneghello.All.: Pavesi

SPAL: Anselmi, Nava (dal 30’st Merighi), Fini, Atzori, Telloli (dal 12’st Saletti), Curci, Melli, Bertelli, Veronesi, Fortini, Macagno (dal 27’st Righini). A disp.: Farinella, Coatti, Mastella, Ferrari. All.: Pregnolato.

ARBITRO: Sig. Bracconi di Brescia.
RETI: 10’pt Manarin (M), 15’st Ghirardi (M), 21’st, 47’st Melli (S), 24’st Vincenzi (M).
AMMONITI: Nava (S)

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0