Ci pensano sempre i soliti noti: Varricchio, Menegatti e Landi i migliori di giornata

Come di consueto al termine della gara abbiamo stilato le pagelle biancazzurre. Nel contesto di una prestazione non certo entusiasmante brillano come al solito Menegatti, Landi e Varricchio. Sereni e Arrigoni meno in palla del solito.

MENEGATTI 7 – Mai impegnato nel primo tempo, salva la SPAL nella ripresa con un’uscita provvidenziale e con due autentici miracoli, meritandosi la palma di migliore in campo. Tanto per cambiare.

SILVESTRI 6.5 – Il roccioso difensore biancazzurro sfodera un’autentica prova da gladiatore della difesa, anticipando sistematicamente gli attaccanti veronesi. Esce stremato nel finale. Gadda può contare su di lui.

(dal 42’ s.t. PALONI) s.v. – Gioca sette minuti compreso il recupero. Troppo poco per essere giudicato.

BUSCAROLI 6.5 – Alza il muro mettendo a disposizione della squadra tutta la sua fisicità e la sua grande esperienza. Attento e concentrato in tutte le circostanze. La sua partita nel complesso è più che sufficiente.

GIANI 6 – Un pelo di sotto dei suoi compagni di reparto. Tiene bene la posizione, ma da lui ci si aspetta sempre qualcosa in più in fase di impostazione viste le ottime doti tecniche. Nel primo tempo regala un pallone potenzialmente sanguinoso sulla trequarti.

LAZZARI 6 – La sintesi della gara di oggi dell’esterno spallino è delle più scontate: tanto fumo e poco arrosto. Nel primo tempo è un’autentica spina nel fianco per la difesa della Vecomp. Generoso come sempre, corre tantissimo, ma al momento dell’assist decisivo non alza quasi mai la testa. Nel complesso viene contenuto agevolmente da Bolcato.

CAPELLUPO 6 – Impiegato nell’insolita posizione di mezz’ala sinistra. Il centrocampista piemontese fa quel che può. Si vede che non ha il passo e lo scatto giusto per mettere quel qualcosa in più negli ultimi venti metri. Esce a metà della ripresa per far spazio ad Arrigoni.

(dal 24’s.t. ARRIGONI) 5.5 – Viene chiamato ad assaltare la difesa veneta con qualche inserimento ma, non aiutato dal bassissimo ritmo della gara, non riesce ad entrare in partita come tutti avrebbero sperato.

PARO 6 – Con le chiavi della linea mediana in mano un po’ a sorpresa, il centrocampista ex Juve aveva oggi il fondamentale compito di far girare la squadra. Risultato sufficiente ma deludente da uno come lui. Sono, infatti, troppi i passaggi orizzontali e troppo pochi quelli verticali. Ammonito, era diffidato, salterà Mantova.

LANDI 6.5 – Decisamente il più vivace degli uomini di movimento. Il centrocampista di Molinella, oggi in maglia undici, dialoga bene con i compagni per tutti novanta minuti e prova a dare alla squadra quella percentuale di vivacità che gli altri non hanno.

SERENI 5.5 – E’ lui la vera delusione di giornata. Partita da dimenticare sotto diversi aspetti. Viene messo in difficoltà da Cosner in fase difensiva, mentre in fase offensiva non riesce a mettere cross interessanti per le punte. D’altra parte è lui che regala la palla del gol a Varricchio direttamente da rimessa laterale.

VARRICCHIO 7 – Nel primo tempo vede una palla e Paleari gli risponde nel migliore dei modi. Nella ripresa, ne vede un’altra e segna la sua diciannovesima meraviglia stagionale. Cosa chiedergli di più?

COZZOLINO 6.5 – Il bomber campano non segna, ma con la prestazione odierna dimostra di essere tornato ufficialmente quello di inizio stagione per grinta e impegno. Lotta come un leone su tutti i palloni e visti i pochi riferimenti giunti dal centrocampo, si va spesso a cercare gloria arretrando la sua posizione. Paleari gli nega il gol con un grande intervento.

(dal 35’ s.t. PERSONE’) s.v.– Una conclusione verso la porta appena entrato, poi nient’altro. Fosse entrata sarebbe stato l’eroe di giornata, ma Paleari si dimostra attento.

BALDONI 5.5 – Seconda partita in panchina al posto di Gadda e secondo pareggio dopo quello di Vicenza. Le scelte iniziali fanno rimanere un po’ perplessi in quanto Capellupo viene schierato in un ruolo a lui poco congeniale per caratteristiche. Berretti e Arrigoni, partendo da dietro, avrebbero probabilmente creato qualche grattacapo in più alla difesa veronese.

Virtus Vecomp Verona

Paleari 7, Peroni 6, Cosner 6 (dal 20’ s.t. Oviahon 5.5), Frendo 5 (dal 30’ s.t. Conti 6), Allegrini 5.5, Lechthaler 6, Bolcato 6.5, Boldini 6.5, Pompilio 6.5, Nalini 5,5 (dal 10’s.t. Odogwu), Scapini 6.5. A disp.: Pavanello, Iorio, Mazzetto, Santuari. All. Fresco 6.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0