Per Benfatto stagione ufficialmente finita, serve l’intervento al polso

Di sicuro non c’è pericolo che la stagione 2013-2014 della Mobyt passi agli annali come incolore. A prescindere dai risultati infatti i tifosi conserveranno a lungo memoria dell’incredibile sfilza di infortuni che ha colpito il roster di coach Furlani. Ultimo in ordine di tempo quello di Michele Benfatto, uscito malconcio lo scorso 30 marzo dal match contro Casalpusterlengo. Il centro biancazzurro si è infatti procurato una lesione al polso destro che richiederà per forza di cose un intervento chirurgico. Già nelle scorse settimane era parso chiaro che Benfatto avrebbe dovuto affrontare una pausa più lunga del previsto, ma circolavano flebili speranze di recupero per le gare dei playoff. Così non sarà e il ventinovenne padovano dovrà assistere da bordo campo alle azioni dei compagni, come accaduto in questa stagione a Casadei, Infanti e Flamini. Benfatto chiude la sua stagione con 27 apparizioni in campionato in cui ha messo insieme 12.4 punti e 7.1 rimbalzi di media.

 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0