La gita a Sant’Agostino si chiude con un agevole 6-1, Cozzolino e Pandiani in grande spolvero

La SPAL torna da Sant’Agostino con sei gol all’attivo e qualche indicazione in più in vista del big match di Mantova. Una prova, quella contro i ramarri, che al di là del risultato tennistico è servita a capire quali potrebbero essere le soluzioni di formazione da adottare al Martelli. In assenza di Buscaroli, Sereni, Paro (squalificato) e Varricchio, Gadda avrà le mani abbastanza legate, nonostante l’uscita in provincia abbia fatto intravedere notevoli progressi da parte di Pandiani e Di Quinzio, oltre a un Cozzolino estremamente propositivo.

Un primo tempo che seppure giocato a ritmi balneari riserva qualche spunto di riflessione, in primis l’evidente divario di motivazione tra i due schieramenti. Il Sant’Agostino, sostenuto da una rumorosa moltitudine di adolescenti, dimostra fin da subito di non voler sfigurare di fronte al prestigioso avversario di giornata. La squadra di Pera gioca senza timore reverenziale e quando concede qualcosa – a causa dell’inevitabile gap tecnico – ci pensa Moretti a tenere la porta inviolata. L’esperto portiere neroverde offre un grande saggio di abilità al 10′ quando rimanda al mittente le conclusioni di Landi e Personè, anche se nel secondo caso l’attaccante va sul pallone con eccessiva sufficienza. La SPAL non sale mai sopra la seconda marcia sul proprio cambio e impensierisce Moretti solo con una punizione di Fantoni su cui il portiere si dimostra ancora una volta sicuro. I locali ci credono di più e al 31′ trovano addirittura il vantaggio con la prima sortita offensiva veramente convincente: Skabar batte velocemente una punizione da centrocampo e pesca Gherlinzoni all’altezza dei venti metri, che protegge la palla dall’attacco di Giani e gira in rete con un bel rasoterra incrociato. In tribuna il capitano Varricchio aggrotta la fronte, mentre il pubblico di Sant’Agostino esulta giustamente. Punti nell’orgoglio, i biancazzurri fanno in modo di rendere un po’ più impegnativo il pomeriggio dei padroni di casa. Dopo un paio di tentativi infruttuosi e una bella ma inutile collezione di angoli, la SPAL raggiunge il pareggio con una azione da manuale. Palla in verticale di Berretti che prende Sokmak alla sprovvista, inserimento di Lazzari che va sul fondo e appoggia al centro per Falomi che deve solo metterci il piattone. Sistemato il punteggio, i biancazzurri provano ad alzare ulteriormente i ritmi e creano almeno altre due occasioni, ma la mira di Personè non è proprio quella di un cecchino.

Nella ripresa Gadda svuota la panchina e manda in campo tutti i sostituti, tra cui Paro e Cozzolino. La SPAL 2 si rivela decisamente più frizzante e piacevole da vedere, tanto che in appena dieci minuti vengono messi a segno tre gol. In due occasioni su tre Pandiani veste i panni del rifinitore e serve a Cozzolino e a Lodi (terzino della Berretti) due palloni che chiedono solo di essere depositati in rete. In mezzo c’è il sinistro a giro di Vita, su cui Tamburini non pare propriamente impeccabile. Con il Sant’Agostino in totale riserva, Cozzolino decide di concedere qualcosa anche allo spettacolo, firmando il 5-1 con uno spettacolare tiro al volo da venti metri che non lascia scampo al malcapitato portiere. Non resta molto altro da raccontare nella mezz’ora finale, se non il sesto e ultimo gol della contesa firmato da Pandiani su assist di Di Quinzio. Dopo questo test la SPAL riprenderà domani la preparazione verso la delicata trasferta di Mantova.

SANT’AGOSTINO-SPAL 1-6 (1-1)

SANT’AGOSTINO (433): Moretti (dal 1′ s.t. Tamburini); Baldissara, Vecchiatini, Cutiuba (dal 16′ s.t. Raji), Sokmak (dal 1’s.t. Zaninati); Skabar, Forghieri (dal 1′ s.t. Domi), Casalnuovo (dal 1′ s.t. Vaccari); Gherlinzoni, Marzola (dal 12′ s.t. Ardi), Carpeggiani (dal 1′ s.t. Lenzi). All.: Pera.

SPAL 1° TEMPO (352): Menegatti; Silvestri, Lebran, Giani; Lazzari, Landi, Capellupo, Berretti, Fantoni; Personè, Falomi. All.: Gadda.

SPAL 2° TEMPO (352): Coletta; Paloni, Curci, Lodi; Vita, Calvetti, Paro, Arrigoni, Di Quinzio; Cozzolino, Pandiani.

ARBITRO: Brognati di Ferrara (Assistenti: Passarella e Aguiari).
MARCATORI: 31′ p.t. Gherlinzoni (S), 42′ p.t. Falomi (S); 4′ s.t. e 15′ s.t. Cozzolino (S), 6′ s.t. Vita (S), 10′ s.t. Lodi (S), 45′ s.t. Pandiani (S).
AMMONITI: nessuno.
NOTE: giornata soleggiata e con adeguata ventilazione, campo in discrete condizioni, angoli 7-2 per la SPAL

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0