Ultimo giorno di scuola per i ragazzi di Pregnolato: arriva il Real Vicenza

Per la squadra Berretti di Giuseppe Pregnolato è giunto il momento dei saluti. Al “Benito Villani” di Masi Torello alle ore 15, andrà in scena l’ultimo atto del campionato per i colori biancazzurri. Avversario degli spallini un Real Vicenza reduce dalla sconfitta per 2-0 nel derby col Vicenza e scivolato in fondo alla classifica. Ultima piazza ormai matematicamente scongiurata per gli spallini che dopo aver ben figurato, nonostante la sconfitta, contro la supercapolista Mantova (imbattuta e a +13 sull’Albinoleffe) proveranno a chiudere in bellezza un torneo con più ombre che luci. Pregnolato ritrova capitan Tomanin di rientro dalle amichevoli in Kenya con la Nazionale e proverà a sfruttare l’entusiasmo di Andrea Lodi in rete nell’amichevole con il Sant’Agostino della SPAL di Gadda e soprattutto quello del centrale di difesa Andrea Curci, classe 1997 che in pochi mesi è passato dagli Allievi Nazionali di Rossi alla Spal dei ‘grandi’.

Al termine della gara con il Real Vicenza sarà il momento dei bilanci per il tecnico Pregnolato, il responsabile del settore giovanile Orlandini e la società, in modo da programmare al meglio la prossima stagione. Quest’anno la squadra formata dai blocchi di Giacomense e SPAL con l’aggiunta di qualche elemento è partita in ritardo ed ha tardato a trovare un’identità. Sotto la guida di Massimo Pedriali sono stati raccolti solo 4 punti in 11 partite disputate, grazie al pari con il Lumezzane e la vittoria contro il Brescia del supervisore tecnico Evaristo Beccalossi. I risultati non hanno soddisfatto la dirigenza che ha sollevato dall’incarico Pedriali all’indomani della sconfitta interna con la Virtus Vecomp Verona.

A sostituirlo in panchina è arrivato Giuseppe Pregnolato, ex centrocampista spallino con recenti esperienze da allenatore dell’Adriese. Il tecnico ha dato fiducia ad elementi poco utilizzati, a recuperato alcuni infortunati e cercato di lavorare sullo spirito di squadra. La SPAL è così riuscita ad abbandonare l’ultima piazza e a mettersi alle spalle al momento quattro formazioni: Castiglione, Virtus Vecomp Verona, Delta e Real Vicenza. La SPAL, escludendo il ko con il Venezia, ha ottenuto vittorie convincenti con Reggiana, Delta e Castiglione e non ha sfigurato contro le big (sconfitta di misura per 3 a 2 contro la capolista Mantova). Sono 17 i putni raccolti in altrettante gare. Ci sarà da lavorare per il prossimo anno per migliorare lo score, ma delle buone basi ci sono già. Nelle ultime gare si è puntato sui ’97 Curci e Merighi oltre a responsabilizzare maggiormente elementi come Lodi per iniziare a formare l’ossatura della squadra che parteciperà al prossimo campionato.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0