Buscaroli e Falomi: Una giornata da ricordare con una tifoseria unica

Fabio BUSCAROLI (difensore SPAL)

“Oggi siamo qui a festeggiare la vittoria di un campionato, questo risultato è molto più di una semplice salvezza, è un qualcosa di unico che è avvenuto davanti a una tifoseria unica, che sicuramente si fa fatica a trovare anche in categorie superiori. Certo, peccato esserci arrivati solo all’ultima partita, ma quello che conta è aver raggiunto l’obiettivo, poi festeggiare in casa è davvero un’emozione unica”.

Tu sei arrivato a stagione iniziata per rinforzare la difesa e ti sei subito inserito nel gruppo per un percorso di certo non facile.
“Sì, all’inizio abbiamo fatto un po’ più di fatica, anche perché la mostra squadra era un po’ più giovane rispetto alle altre. Nonostante tutto il girone d’andata si è chiuso abbastanza bene, e nel girone di ritorno abbiamo continuato a far bene portando avanti la rimonta. Forse abbiamo pagato un po’ lo sforzo sul finale… ma alla fine è andata bene, e questo è ciò che conta”.

E ora, che succedere nel prossimo futuro?
“Io sicuramente rimarrei a Ferrara, però i matrimoni si fanno in due. La mia disponibilità è certa; vedrà la dirigenza cosa vorrà fare. Se si continuerà sarà contento, altrimenti sarà contento lo stesso di aver vissuto questa grande stagione spallina”.

Nicola FALOMI (attaccante SPAL)

“E’ una giornata splendida,  abbiamo raggiunto un obiettivo davvero importante con merito di tutta la squadra, di tutto lo staff e di tutta la società. E’ stato abbastanza sofferto e conquistato proprio alla fine, ma questo non toglie niente alla bontà del lavoro di tutti. Quindi sono contentissimo, siamo tutti contentissimi, e ora pensiamo solo a festeggiare”.

Sei arrivato a metà stagione in un gruppo che correva per un obbiettivo davvero importante. Com’è stato inserirti in questo contesto?
“Ho cercato di inserirmi con tutta la voglia che avevo di dare una mano, e spero che così sia stato. Dispiace di aver patito un po’ per l’infortunio, però sono un giocatore che sa aspettare il suo momento, e credo di aver fatto la mia parte”.

Il futuro?
“Il mio futuro è una decisione che non riguarda solo me. Io a Ferrara sto bene, ora vedremo se ci sarà o meno la possibilità di continuare”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0