Oggi è già domani: Gadda non sarà l’allenatore della SPAL la prossima stagione

Questo pomeriggio, in Vetroresina, sono state gettate le basi per la prossima stagione calcistica della S.P.A.L. durante la riunione fiume durata oltre un’ora e mezza tra la proprietà presieduta da Simone e Francesco COLOMBARINI, il ‘Pres’ Walter MATTIOLI, il diesse Davide VAGNATI e il socio di minoranza e consigliere, nonchè presidente della Mobyt Pallacanestro Ferrara, Fabio BULGARELLI.
La decisione più importante da prendere riguardava l’allenatore: rinnovare o no la fiducia a Massimo GADDA? Ebbene la notizia è di pochi minuti fa: Massimo GADDA non sarà l’allenatore della S.P.A.L. nella stagione 2014/2015. Una decisione sofferta quella toccata dai massimi esponenti societari spallini che ha dovuto da un lato prendere atto dell’obiettivo promozione centrato – benché con qualche affanno di troppo – e dell’eccelso lavoro che l’ex centrocampista biancazzurro ha saputo svolgere con grandissima professionalità con una squadra di giovanissimi valorizzandone appieno le caratteristiche; dall’altro, però, la proprietà si è dovuta inevitabilmente interrogare su quel finale di stagione che ha lasciato interdetti un po’ tutti e considerato non altezza delle aspettative: proprio le ultime gare hanno pesato in maniera decisiva sulla scelta definitiva se continuare o meno il rapporto. Il successore, naturalmente, non è ancora stato scelto: quello che si sa è che il diesse VAGNATI sarà operativo dalla giornata di domani per iniziare a sondare le prime piste. Le caratteristiche:deve sapere lavorare e bene con i giovani, deve imporre il proprio gioco sia in casa, sia in trasferta e deve avere una grande esperienza di categoria.

IMG_3324Ricordiamo che Massimo GADDA ha condotto la S.P.A.L. al sesto posto finale conquistando la promozione al campionato di Lega Pro a Divisione unica all’ultima giornata contro il Bellaria Igea M. con 45 punti in 26 partite di cui 20 in 9 gare nel solo girone di andata (media di 2,22) e, dopo il sontuoso mercato invernale, 25 in 17 nel girone di ritorno (media di 1,47) con 1 sola vittoria in trasferta e appena 8 punti negli ultimi 7 incontri, chiudendo il campionato a quota 53. Chiude la sua esperienza in biancazzurro con una media di 1,73 punti a partita, 1,65 gol fatti e 1,15 gol incassati. In bocca al lupo mister, buona fortuna.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0