Solo per la maglia: qualche indiscrezione sulle divise per la prossima stagione

A margine della conferenza stampa di presentazione di Domenico Germinale, il team manager Umberto Sabattini e l’addetto stampa Enrico Menegatti hanno divulgato alcune informazioni sulle strategie di marketing che la società di via Copparo sta adottando per la prossima stagione. Una di queste riguarda uno degli elementi più importanti dell’attività calcistica, ossia la maglia che verrà indossata dai giocatori della SPAL 2014-2015.  Il fornitore ufficiale rimarrà Errea, ma ci saranno delle novità.

biancazzurra

Ovviamente la protagonista principale rimarrà lei, la maglia biancazzurra a righe strette tanto cara a larga parte della tifoseria ferrarese. Sabattini e Menegatti hanno sottolineato come il design rimarrà per buona parte invariato, anche se vi saranno dei ritocchi nei dettagli. Lo sponsor principale rimarrà Vetroresina, con Veneto Banca come sponsor secondario. Questo ovviamente varrà per tutti i completi.

Il colore dominante della divisa alternativa sarà ancora il rosso, anche se sono in programma alcune modifiche per renderla maggiormente accattivante. Cambierà invece la terza divisa: va in archivio l’elegante tenuta blu notte esibita in amichevoli e in alcune trasferte di campionato. bluIl motivo? “Quella particolare divisa non incontra il gradimento di Francesco Colombarini” ha detto Sabattini col sorriso sulle labbra, alludendo a una direttiva di matrice scaramantica. Le statistiche tuttavia non sono così male: in quattro uscite la maglia blu ha visto una vittoria (a Bra) due pareggi (a Forlì e Cuneo) e una sconfitta (Rimini).

giallaA prendere il posto dell’indesiderata sarà con tutta probabilità una maglia prevalentemente gialla con inserti biancazzurri, simile a quella utilizzata in alcune occasioni dalla squadra Berretti. Una soluzione senz’altro vivace, che durante la stagione potrebbe essere rimpiazzata da novità dal sapore più “vintage”. “Abbiamo studiato un po’ le fotografie che si trovano nei corridoi del Paolo Mazza – ha confidato Menegatti – e vorremmo prendere spunto da qualche maglia d’epoca”.

Restando in tema di maglia storica, con tutta probabilità verrà riproposta la divisa in stile anni Cinquanta esibita negli impegni casalinghi contro Mantova e Alessandria. Per la gioia dei tifosi è anche allo studio una commercializzazione più capillare delle maglie utilizzate dalla prima squadra. Per ora ci sono solo alcune bozze inviate da Errea alla SPAL, entro breve potrebbero spuntare i prototipi e tra un mese essere presentate le nuove divise.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0