Nella prova generale passa il Cittadella, ma i Giovanissimi sono in crescita

La nuova formazione dei Giovanissimi Nazionali, allenata in questa stagione da Rossano Casoni, cede il passo per 2-1 al Cittadella nella sua ultima amichevole prima del debutto in campionato, tra sette giorni, a Vicenza. I granata si sono dimostrati nel complesso una squadra più rodata e hanno meritato il successo; i biancazzurri, invece, al lavoro da soli venti giorni e con una squadra completamente nuova, hanno messo in campo grande volontà e anche alcune trame apprezzabili, di buon auspicio per la stagione che sta per iniziare.

Il Cittadella parte forte, con una grande pressione che mette un po’ in difficoltà i ragazzi di Casoni e, al 14′, sfiora il vantaggio con Rizzolo che si vede alzare la sua conclusione sopra la traversa da un grande intervento di Roncarati. La SPAL si scrolla di dosso i timori iniziali e risponde al 18′ con un bel tiro dalla distanza di sinistro di Gotti che colpisce la parte interna del palo. Il Cittadella è però squadra solida, con un reparto d’attacco di prim’ordine e, al 24′, da una percussione centrale di Pllana, fortunato anche nel vincere diversi rimpalli, arriva il gol del vantaggio ospite. I biancazzurri accusano il colpo e nel finale di primo tempo potrebbero anche subire il raddoppio, prima sulla conclusione da buona posizione di Rizzolo deviata che termina facilmente tra le braccia di Roncarati e poi sul tiro del talentuoso Pasinato che, davanti al portiere, non trova lo specchio della porta.

La ripresa, come al solito, offre numerosi cambi nelle due formazioni, cosa che sembra favorire un maggior equilibrio tra le due squadre. La SPAL prima sfiora il pareggio al 42′ con un bel tiro a giro di Serafini che colpisce il palo opposto, mentre un minuto dopo Soverini, in doppia battuta, riesce a bucare Niero e a regalare il pareggio ai suoi. Sembra ci siano i presupposti per assistere a un secondo tempo di marca estense, ma non passano nemmeno sessanta secondi e, complice un ingenuità di Aguiari, Pasinato serve Pizarro libero in area che, di piatto, non sbaglia e riporta avanti nel punteggio i suoi. I ritmi si abbassano, la SPAL ci prova, ma non è mai troppo pericolosa, mentre nel finale rischia di subire la terza rete, al 67′ con Mazzanti che deve superarsi sul colpo di testa di Rizzolo e al 69′ con Ferrari che salva sulla linea la conclusione dello stesso numero dieci veneto.

S.P.A.L.-CITTADELLA 1–2 (0-1)

S.P.A.L. (4231): Roncarati (dal 35′ p.t. Mazzanti); Frighi (dal 24′ p.t. Makelele), Aguiari, Nitube (dal 1′ s.t. Ferrari), Cazzola (dal 12′ s.t. Frighi); Targa (dal 15′ s.t. Lodi), Pellielo (dal 1′ s.t. De Angelis); Gaglio (dal 1′ s.t. Serafini), Soverini (dal 32′ s.t. Pellielo), Gotti (dal 15′ s.t. Tafuro); Caushi. A disp. Russo. All.: R. Casoni.

CITTADELLA (433): Niero (dal 17′ s.t. Vettorel); Giacobbo, Gentile (dal 1′ s.t. Favaro), Zarpellon (dal 17′ s.t. Scalco), Agostini; Galdiolo (dal 17′ s.t. Marini), Preciso (dal 1′ s.t. Stefani), Turetta; Pasinato, Pllana (dal 27′ s.t. Rizzolo), Rizzolo (dal 1′ s.t. Pizarro). All.: M. De Rossi.

MARCATORI: 24′ p.t. Pllana (C), 8′ s.t. Soverini (S), 9′ s.t. Pizarro (C).
NOTE: mattina calda, terreno in buone condizioni. Spettatori 100 circa. Angoli: 4 a 4. Recupero: pt 1’ st 2’.

POST PARTITA
Rossano Casoni (allenatore Spal)

Mister che Spal è stata quella di oggi?
“Secondo me è stata una buona partita, interpretata bene, contro un avversario che ci troveremo anche in campionato, quindi ci ha dato la possibilità di capire cosa siamo. Dobbiamo migliorare su tantissime cose, però abbiamo avuto modo di confrontarci con una realtà che sono anni che disputa questi campionati. Certo, ci hanno messo in difficoltà, ma anche noi siamo riusciti a fare qualcosina e sono soddisfatto di quello che ho visto oggi in campo dai ragazzi.”

Siete a venti giorni circa di preparazione, a che punto è la squadra?
“All’inizio del campionato manca ancora un’altra settimana di lavoro, per prepararci al meglio e correggere gli errori che vediamo di partita in partita. Cercheremo di arrivare al debutto con più certezze possibili, anche se questa è una categoria, oltre che un’età, in cui i giocatori sono particolarmente volubili. Ma di certezze dobbiamo cercare di averne perché, secondo me, oggi qualcosina è stata fatta veramente bene.”

Ci sono giocatori alle prese con problemi fisici?
“In questa fase le mie scelte sono indirizzate sul cercare di dare a tutti la possibilità di mettersi in mostra. Per problemi fisici ci mancavano solo Masotti e Tommasini, oltre al ragazzo che ha avuto quel grosso problema, che fortunatamente ora sta molto meglio”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0