Giovanissimi verso il debutto casalingo, a Masi Torello arriva il Bassano

Quello dei Giovanissimi Nazionali a Vicenza è stato un esordio stagionale che ha lasciato l’amaro in bocca a mister Casoni e ai suoi ragazzi. I padroni di casa si sono infatti imposti per 4-2 in rimonta, dopo aver visto i biancazzurri andare in vantaggio per 2-0 dopo appena 21 minuti con le reti di Gotti e Caushi. Si tratta certamente di incidenti di percorso che a questa età possono essere digeriti più facilmente dai protagonisti, visto che per molti si trattava dell’esordio in un campionato nazionale.

Il calendario fornisce, inoltre, un’immediata possibilità di riscatto agli spallini, che domenica mattina alle 11 al “Benito Villani” di Masi Torello riceveranno il Bassano, al debutto stagionale dopo il turno di riposo.In vista di questa partita, abbiamo fatto il punto con mister Casoni sullo stato di salute dei suoi giocatori.

Mister, domenica eravate in vantaggio di due gol dopo 20 minuti, poi cos’è successo?
“Sì, eravamo partiti bene, prima che loro accorciassero le distanze grazie a un’autorete a fine primo tempo. Quando siamo rientrati in campo, loro hanno fatto qualche cambio, inserendo un ragazzo che ci ha creato qualche difficoltà di troppo, ma al di là di quello i gol subiti sono stati episodi, a parte il quarto che è nato da un contropiede dopo aver sbagliato il 3-3 al 70′. Sicuramente c’è un aspetto sul quale lavoreremo in futuro, che è quello di non demoralizzarsi nel momento in cui si subisce un gol o una situazione negativa, perché c’è sempre tempo e bisogna cercare di portare fino alla fine quello che è l’impegno, poi se arriva anche il risultato è ancora meglio”.

Questo risultato ha inciso sul morale dei suoi durante la settimana?
“No, almeno non credo. Abbiamo lavorato molto bene e ho cercato di fargli capire che la fortuna, in questo sport, è che si gioca sempre, quindi bisogna cercare di farsi scivolare addosso, tra virgolette, gli errori, cercando di non ripeterli, perché giocando si può sbagliare”.

Quanto può influire il fatto che il Bassano giochi la prima partita stagionale?
“Non saprei proprio, visto che nei campionati giovanili è difficile fare paragoni su questi aspetti. A questa età l’importante è giocare, per fare esperienza e vedere situazioni diverse ogni volta che si scende in campo, e l’obiettivo nostro è quello di trasmettergli più soluzioni possibili per poterle affrontare. Anche a livello di emozione, penso che le due squadre ne avranno parecchia, visto che molti quest’anno si trovano a giocare per la prima volta in un campionato così bello”.

Mister Casoni potrebbe apportare qualche cambiamento nell’undici di partenza rispetto alla formazione schierata sette giorni fa, ma deve fare i conti con i problemi di natura febbrile accusati a inizio settimana sia da Makelele che da Aguiari, anche se non dovrebbe trattarsi di nulla grave per entrambi.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0