Gasparetto a rischio Lucchese. Quasi pronto Giani. Filippini: lavoriamo per vincere

Allenamento molto importante oggi per la SPAL in vista della gara interna di domenica che vedrà i biancazzurri opposti alla Lucchese al “Paolo Mazza”. Ma veniamo alle notizie dal campo. Capitan Giani ha svolto un allenamento personalizzato ma decisamente intenso: si farà davvero di tutto per recuperare il difensore spallino visto che l’emergenza nel reparto arretrato continua a persistere. Silvestri sconterà la seconda e ultima giornata di squalifica, mentre Gasparetto è fermo ai box da due giorni per una leggera distorsione al ginocchio. Domani consulto medico per l’alto centrale di difesa, ma è più che ipotizzabile un suo forfait contro i toscani.  Buone risposte dal campo le ha date comunque Simone Aldrovandi che è recuperato e potrà essere utile a Mister Brevi vista la sua duttilità difensiva.

Dopo la classica iniziale fase di riscaldamento con torello, passaggi e stretching, il gruppo biancazzurro ha effettuato alcuni impegnativi allunghi a tutto campo con cambi di ritmo sotto l’occhio vigile del “Prof” Fabio Martinelli. Poi la partitella, su trequarti di campo, dieci contro dieci, con Oscar Brevi che ha mischiato parecchio le carte. Sulla formazione che andrà ad affrontare i rossoneri toscani non vi è ancora nessuna certezza considerate le situazioni descritte poco fa, ma è certo che si farà di tutto per confermare modulo e undici che hanno ben figurato domenica contro l’Ascoli (l’unico cambio a specchio potrebbe proprio essere Giani per Gasparetto). Per la cronaca sono stati cinque i gol segnati nella partitella: doppietta per Filippini e reti di Togni, Fioretti e De Cenco. Da segnalare la presenza a bordo campo del sempre elegante Direttore Sportivo Davide Vagnati e di Manuel Lazzari purtroppo accompagnato dalle stampelle. Al termine della seduta odierna Togni si è fermato diversi minuti a calciare punizioni da solo con la porta sguarnita. Una scena emblematica della professionalità e della cura dei dettagli da parte del giocatore brasiliano.

Nel frattempo ai taccuini dei giornalisti presenti si è fermato Alberto Filippini, autentico jolly per la SPAL: “Oggi abbiamo lavorato intensamente come tutta la settimana, ci stiamo preparando al meglio per la sfida di domenica, lavoriamo ovviamente per vincere. La partita con la Lucchese è fondamentale, possiamo dare continuità ai tre risultati utili ottenuti nelle ultime partite e dobbiamo assolutamente continuare su questa strada”. Filippini sottolinea una volta in più l’importanza dei tre punti: “E’ inutile dire che non bisogna guardare la classifica perché siamo all’inizio, ma sappiamo benissimo che facendo un’altra vittoria la classifica stessa diventerebbe ancora più bella e faremo di tutto domenica per raggiungere una vittoria”. Poi un commento sul suo ruolo in campo, cambiato già diverse volte da inizio stagione: “Personalmente sto molto bene, mi trovo a mio agio anche come mezz’ala destra. Devo dire che sono stato molto aiutato dalla squadra che mi ha facilitato molto perché giocare con gente come Togni di fianco non può che essere un grande aiuto. Nella mia carriera ho fatto la mezz’ala solo in alcune situazioni, ma mi adatto bene e sono sempre a disposizione del mister”.

Filippini calcia_rosso

Lucchese squadra temibile, con un punto in più della SPAL in classifica: “Loro sono una squadra importante, li analizzeremo, come del resto facciamo sempre con tutte le squadre, in video per capire dove e come metterli in difficoltà, poi lavoreremo di conseguenza nei prossimi due allenamenti”. Infine un commento sul pubblico spallino: “I tifosi sono una spinta in più per noi, ci danno una grossa mano e penso che sia bellissimo giocare con un atmosfera simile a quella che c’era domenica allo stadio”. Domani e sabato la SPAL si allenerà a porte chiuse.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0