Tra i convocati si rivede Giani. Possibile ritorno alla difesa a quattro.

Al termine dell’allenamento odierno il tecnico spallino Oscar Brevi ha diramato la lista dei convocati per la gara contro la Lucchese.

Sono in totale 19 i giocatori a disposizione. Fuori dalla lista rimangono gli infortunati Lazzari e Gasparetto, mentre  Tommaso Silvestri sconterà l’ultima delle due giornate di squalifica. Torna a disposizione il capitano biancazzurro Nicholas Giani.

Ecco i 19 giocatori chiamati dal tecnico spallino.

Portieri: Albertoni, Menegatti.
Difensori: Aldrovandi, Ferrettì, Giani, Legittimo, Rosina.
Centrocampisti: Bellemo, Capece, Di Quinzio, Filippini, Finotto, Gentile,
Landi, Togni.
Attaccanti: De Cenco, Fioretti, Germinale, Veratti.

Indisponibili: Gasparetto e Lazzari. Diffidati: Germinale. Squalificati: Silvestri.

Nonostante la buona prova difensiva di Rosina contro l’Ascoli, è possibile che Mister Brevi riproponga Legittimo sulla corsia di sinistra, ristabilendo così la difesa a quattro con Capece centrale assieme al rientrante Giani. Centrocampo, quindi, confermatissimo con Landi e Filippini ai lati di Togni impiegato in fase di regia. In attacco sicuri di una maglia da titolare Germinale e Fioretti, mentre per l’ultima casacca triplo ballottaggio tra: De Cenco, Di Quinzio e Finotto, con il brasiliano favorito per le sue caratteristiche più da attaccante puro.

Probabili formazioni:

SPAL (4312) Menegatti; Ferretti, Capece, Giani, Legittimo; Filippini, Togni, Landi; Germinale; De Cenco (Finotto,Di Quinzio), Fioretti. A disp: Albertoni, Aldrovandi, Rosina, Bellemo, Gentile, Finotto, Di Quinzio (De Cenco).

LUCCHESE: Casapieri, Vittiiglio, Pantano, Calistri, Espeche, Lo Sicco (Degeri), Calcagni, Nolè, Ferranti, Santini, Biasci.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0