Prova di forza dei biancazzurri a Bassano, Varricchio esulta: Impresa straordinaria dei miei ragazzi

Impresa della Berretti di Max Varricchio che rompe l’imbattibilità interna stagionale del Bassano, piegando i padroni di casa con il risultato finale di 3-2. Si affrontavano due squadre in un ottimo momento di forma: la SPAL veniva da due vittorie consecutive contro Sudtirol e Reggiana, prima della sconfitta immeritata al “Mazza” contro il Milan di Stefano Nava; il Bassano, invece, oltre all’imbattibilità casalinga, non perdeva dalla terza giornata sempre contro i rossoneri.

Mister Varricchio oggi ha dovuto fare veri e propri salti mortali per schierare la formazione, viste le numerose assenze per infortuni vari, la squalifica di Bulevardi e la scelta da parte della prima squadra di non concedere né Bellemo né Rosina per la partita odierna, entrambi precettati per la sfida di Coppa Italia di mercoledì contro il Prato. Rispetto all’undici schierato sette giorni prima ci sono dunque Farina nel ruolo di terzino e, a sorpresa, Curci al fianco di Merighi in mediana; confermato, invece, il quartetto offensivo, con Berto-Concas-Scarpi a sostegno di Pivelli. Partenza in sordina i ferraresi, con il Bassano che cerca di prevalere sotto l’aspetto fisico. È però la SPAL ha sbloccare l’incontro, con Concas che al 20′ beffa di esterno il portiere in uscita, dopo una bella azione tutta di prima partita da centrocampo. Dopo il gol sono i biancazzurri a prendere in mano redini del gioco e a sfiorare il raddoppio in almeno altre quattro occasioni, con Brino bravo a evitare il peggio.

Il secondo tempo sembra iniziare sulla falsariga del primo, ma dopo nemmeno un minuto il Bassano pareggia, grazie a un rigore segnato da Scanagatta dopo l’atterramento di un suo compagno in area ad opera di Laquaglia: i giocatori di Varricchio però reclamano per un fallo di mano a inizio azione. La SPAL non demorde e al 59′ torna in vantaggio, sempre con Corrado Concas, che è bravo a farsi trovare libero sul secondo palo sugli sviluppi di un calcio d’angolo e a mettere il pallone in rete, dopo che Brino ne aveva allungato la traiettoria. Il Bassano si riversa nella metàcampo biancazzurra, pur non creando grandi occasioni, anzi a cinque dalla fine arriva anche il 3-1, con Baldon bravo a girare in rete la bella sponda area di Curci su punizione. Un gol che sembra chiudere la partita, ma al 90′ Scanagatta accorcia ancora su calcio di punizione. Il sig. Toli concede anche cinque minuti di recupero, ma la SPAL con grande orgoglio riesce a non concedere nulla e a portare a casa i tre punti.

Raggiante per quanto fatto oggi dai suoi mister Varricchio al termine dell’incontro, che ha commentato così: “Sono stati davvero grandi i miei ragazzi, hanno fatto un’impresa straordinaria, nonostante le numerose assenze e alcuni giocatori fuori ruolo. I ragazzi mi stanno sorprendendo sempre più, nelle ultime quattro partite sono stati davvero bravi dal punto di vista dell’agonismo, della voglia e della determinazione, e questo credo sia un segnale di un gruppo forte, perché solo così puoi venire a vincere a Bassano contro una squadra scorbutica, cattiva, che però gioca anche un buon calcio. Dobbiamo continuare a lavorare così, partita per partita, poi a Natale capiremo a cosa potremo ambire”.

BASSANO VIRTUS-S.P.A.L. 2–3 (0-1)

BASSANO VIRTUS: Brino, Bortot, Dalmonte, Scanagatta, Bonetto, Favero, Xausa, Maistrello (dal 9′ s.t. Trento), Sciancalepole, Fornasa (dal 27′ s.t. Ziviani), Bordignon (dal 31′ s.t. Lovato). A disp. Scaranto, Marchioron, Zanin, Rigoni. All. M. Baldi.

S.P.A.L.: Ranieri, Ambrosini, Farina, Curci, Laquaglia, Sorrentino, Berto (dal 27′ s.t. Milan), Merighi, Pivelli (dal 35′ s.t. Baldon), Concas (dal 23′ s.t. De Martino), Scarpi. A disp. Anselmi, Fortini, Mantovani, Maghini. All.: M. Varricchio.

ARBITRO: Sig. Toli di Verona.
MARCATORI: 20′ p.t. Concas (S), 1′ s.t. Scanagatta (BV) su rig., 14′ s.t. Concas (S), 40′ s.t. Baldon (S), 45′ s.t. Scanagatta (BV).
AMMONITI: Scanagatta (BV), Xausa (BV), Dalmonte (BV), Curci (S), Farina (S), Laquaglia (S), Berto (S), Ambrosini (S), Scarpi (S).

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0