La Coppa Italia come medicina? Vagnati ci crede: Superiamo il ricordo di venerdì scorso

Vigilia di Coppa Italia. Domani sera al “Paolo Mazza” andrà in scena l’ottavo di finale tra SPAL e Prato. Una partita da onorare al meglio, una gara che darà la possibilità  a giocatori che fin’ora hanno avuto meno spazio di mettersi in mostra davanti agli occhi di mister Brevi. A far il punto della situazione, nella sala stampa di via Copparo, a circa ventiquattrore dal match è stato il direttore sportivo biancazzurro Davide Vagnati: “I ragazzi si sono allenati molto bene, abbiamo diviso il lavoro per gruppi ragionando già su chi scenderà in campo e chi dovrà lavorare in modo più specifico in vista del Tuttocuoio. Sicuramente domani sera ci sarà spazio per chi ha giocato meno, ma non si vedrà il massiccio turnover che si era visto nel turno precedente contro il Venezia poiché il mister ha tutto il gruppo a disposizione e ragazzi della Berretti come Concas, Scarpi e Laquaglia saranno convocati, ma dal primo minuto dovrebbero scendere in campo quasi esclusivamente giocatori della prima squadra”.

In questo senso ci riserviamo di ipotizzare qualche possibile titolare, pensando a Laquaglia come unico giocatore della Berretti che possa partire dal primo minuto in una difesa composta anche da Ferretti, Aldrovandi e Rosina. A centrocampo troverà sicuramente una maglia da titolare Bellemo, mentre davanti potrebbe agire Davide Di Quinzio dietro al tandem composto da Veratti e De Cenco. Vagnati ha rimarcato l’importanza della competizione: “Già il fatto che saranno impiegati giocatori della prima squadra sta a significare che teniamo alla Coppa Italia perché è una competizione ufficiale anche se ovviamente non è l’obiettivo primario. Questa partita servirà anche a livello psicologico per mettere una pietra sopra alla sconfitta di venerdì con il Pisa”.

Discorso campionato: sabato la SPAL affronterà la trasferta di Pontedera dove si troverà davanti il Tuttocuoio in quella che dovrà essere la gara del riscatto per gli estensi. Ecco l’opinione di Vagnati sui toscani: “Sono una delle migliori squadre a livello di gioco, fanno un ottimo 4312. Giocano su un campo sintetico che sicuramente li favorirà visto che sono già abituati”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0