La dirigenza vara il silenzio stampa, forse già domenica sera vertice d’urgenza con i Colombarini

Nessun componente dello staff tecnico o della rosa della SPAL si è presentato in sala stampa al termine del match di Pontedera col Tuttocuoio. Il team manager Umberto Sabattini ha infatti informato i cronisti dell’inizio di un periodo di silenzio stampa per i tesserati biancazzurri. Di fatto gli unici a parlare a caldo dopo la sconfitta in terra Toscana sono stati Francesco Colombarini e Walter Mattioli, ma come si può facilmente immaginare non sono stati particolarmente loquaci.

Così Francesco Colombarini: “C’è poco da dire. E’ stata una partita abbastanza deludente e noi non possiamo ritenerci soddisfatti. Ripeto, non c’è molto da dire, oggi è stata una giornata deludente”. Più categorico Walter Mattioli: “E’ andata male. Non riusciamo a giocare, non riusciamo a segnare. Insomma, il solito. La solita SPAL, che anche in questa gara, come nelle ultime, non sta facendo bene. Domani (domenica, ndr) Simone Colombarini tornerà dagli Stati Uniti e ci troveremo quanto prima per fare due chiacchiere su tutto; per analizzare la situazione e capire quali provvedimenti prendere”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0