Huff manda segnali incoraggianti, Casadei in crescita, Hasbrouck sempre decisivo

Quella vista contro Chieti è parsa una Mobyt un po’ più concentrata e grintosa rispetto alle recenti uscite. In particolare a fare la voce grossa – oltre al solito Hasbrouck – ci hanno pensato Troy Huff e Daniele Casadei.

Ferri 6,5 – Ormai siamo abituati ad un capitano diverso rispetto alla scorsa stagione e dovremo farci l’abitudine. Questa sera però ha mostrato qualcosa di più delle altre partite, in particolare due triple chirurgiche allo scadere dei 24 secondi che hanno segato le gambe agli avversari e un paio di difese da vero leader della squadra.

Benfatto 6 – Anche per lui un ottimo inizio nonostante la pressione dei lunghi avversari, va poi scemando nel corso della gara, con le percentuali al tiro che precipitano vertiginosamente. Rimane comunque la solita presenza ingombrante per gli avversari e allo stesso tempo rassicurante per i compagni.

Huff 7.5 – Finalmente una serata scintillante per Troy. In attacco si era già fatto vedere nelle ultime uscite della squadra, ma questa volta ha finalmente mostrato una buona difesa e un’ottima mentalità al servizio della squadra. Da segnalare un paio di schiacciate che sicuramente vedremo della top 10 della settimana.

Hasbrouck 7.5 – 5 punti nei primi due quarti, un inizio piuttosto silente per Kenny nonostante le imbeccate dei compagni. Fortunatamente si sveglia nel momento del bisogno e segna 14 punti nei restanti due quarti, che sommati alle varie giocate in difesa e al servizio dei compagni, ne fanno l’MVP di serata assieme al suo connazionale Huff.

Casadei 7 – Altra sorpresa di serata, per la prima volta quest’anno si è visto il Casadei pre-infortunio della passata stagione. Segna canestri fondamentali nell’economia della partita e in difesa si rende utile come può, ci auguriamo veramente che sia un nuovo inizio.

Castelli 5.5 – Parte con l’intensità giusta soprattutto a rimbalzo d’attacco, ma si spegne poco dopo per i troppi errori al tiro. Coach Martelossi decide di tenerlo seduto per gran parte della partita, optando per il suo pari ruolo Casadei.

Pipitone 6.5 – Pochi minuti ma di sostanza, soprattutto in difesa dove firma due stoppate, aiuta efficacemente sulle penetrazioni degli esterni avversari e ci mette l’anima per conquistare ogni rimbalzo alla sua portata. Inoltre segna un canestro e fallo fondamentale in un brutto momento dei suoi compagni.

Amici 6.5 – La sua è una serata non di certo brillante al tiro, in campo è il solito leone nel bene e nel male. Vola a schiacciare un pallone in testa ad Ancelotti subendo anche il fallo, ma sbaglia diversi tiri liberi e butta via un paio di palloni. In qualunque caso decisivo.

Bottioni n.g. – 7 minuti in campo ma poca concretezza, nonostante la solita energia che mette a disposizione della squadra.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0